Grosseto-Brescia, ping pong in campo e brividi nel finale: il risultato è 2-2

    0

    Sfida decisiva per le Rondinelle che, nella difficile trasferta di Grosseto, sono chiamate a conquistare tre punti preziosi per risalire la china della classifica. Sul fronte opposto una squadra affamata di risultati (ultimi a quota 7 punti) e forte di una nuova guida tecnica dopo l’esonero di Somma. Per il Brescia (schierato con un 3-5-2) il match parte subito in discesa: dopo soli 30 secondi l’arbitro assegna un rigore alla squadra di Calori e Caracciolo dal dischetto non sbaglia. Ma il pareggio arriva già al quarto d’ora, con un colpo di testa di Sforzini. Bastano tre minuti ai bresciani a raddrizzare la partita con un gran goal al volo di Scaglia. Il match sembra però una partita di ping pong e al 22′ i padroni di casa riagguantano il pareggio. Poi, passata la tempesta del primo tempo, arriva la bonaccia. Nella ripresa non si registrano azioni veramente pericolose da parte delle due formazioni. Ma nel finale un brivido gela il Brescia: la punizione di Quadrini, infatti, si stampa sulla traversa salvando l’undici di Calori. Alla fine torna a Brescia un punticino. Ma molto sudato.

    LA CRONACA IN DIRETTA  

    PRIMO TEMPO

    – 2′ Corvia viene atterrato in area da Olivi dopo soli 30 secondi di gioco e l’arbitro assegna il rigore al Brescia: Caracciolo dal dischetto non sbaglia.
    – 8′ si fanno vivi in avanti i padroni di casa ma Arcari para senza difficoltà il colpo di testa di Obodo
    – 10′ ancora Grosseto in attacco: stavolta Arcari devia il rasoterra di Antonazzo col piede 
    – 11′ i padroni di casa reclamano un rigore per un presunto fallo di Salamon su Sforzini, l’arbitro lascia correre 
    – 14′ il pareggio arriva due minuti più tardi con un colpo di testa di Sforzini che anticipa Salamon 
    – 18 le rondinelle tornano subito in vantaggio: Bouy serve un pallone d’oro a Scaglia che al volo insacca 
    – 22′ nuovo pareggio ospite con Olivi, che solo sul secondo palo raccoglie la punizione di Ronaldo e trafigge Arcari
     
    – 23′ il Brescia ci riprova con Scaglia, ma Lanni tra i pali si supera 
    – 41′ il primo tempo si avvia alla chiusura senza azioni degne di nota, tranne il cartellino giallo a Stovini, che come Lasik salterà la sfida contro il Verona 

    SECONDO TEMPO

    – 4′ Brescia subito pericoloso con Scaglia, ma Lanni respinge senza difficoltà 
    – 19′ ripresa con le due squadre che si annullano e concludono poco: il Grosseto ci riprova in contropiede, ma Calderoni sciupa
    – 24′ Rondinelle pericolose con Stovini, ma Antonazzo chiude bene
    – 35′ ammonito anche Corvia, altro assente nella sfida con il Verona 
    – 43′ brivido nel finale: la punizione del subentrato Quadrini finisce sulla traversa, che salva il Brescia. 

    GROSSETO – BRESCIA: 0-1

    GROSSETO (3-4-3) Lanni; Padell, Olivi, Barba; Antonazzo, Ronaldo, Obodo, Calderoni; Lanzafame, Sforzini, Foglio. (Franza, Crimi, Donati, Iorio, Quadrini, Bonanni, Lupoli). All. Magrini.

    BRESCIA (3-5-2) Arcari; De Maio, Salamon, Stovini; Zambelli, Lasik, Bouy, Scaglia, Daprelà; Andrea Caracciolo, Corvia. (Cragno, Antonio Caracciolo, Martina Rini, Benali, Finazzi, Mitrovic, Picci).

    Arbitro: Tommasi di Bassano del Grappa.

    Reti: 2′ pt Caracciolo (rig), 14 pt Sforzini, 18′ pt Scaglia

    Note: Giornata soleggiata, spettatori 3.000 circa.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY