Sel attacca la Loggia sulla chiusura della cascina del parco Gallo

2

Con una nota il segretario cittadino dio Sel Mirko Lombardi interviene sulla questione dello “sfratto” alla cascina del parco Gallo, criticando duramente l’amministrazione comunale e il vicesindaco Fabio Rolfi.

ECCO IL TESTO DEL COMUNICATO

Senza entrare nel merito delle questioni legali contrattuali lo sfratto ed i sigilli apposti alla Cascina Parco Gallo privano il quartiere, e soprattutto la popolazione anziana ed i bambini, di un punto di ritrovo e di aggregazione che nei decenni si era affermato con la piena disponibilità e sensibilità dei gestori. La Cascina, oltre ad essere un presidio di attività in un parco che altrimenti sarebbe senza alcuna presenza,    è stata utilizzata da associazioni e partiti come economica sala di riunione per iniziative culturali e sociali molto partecipate assolvendo  ad un compito che in zona il pubblico non è in grado di offrire, pur essendo un quartiere ad alta concentrazione residenziale. 

Per questi motivi Sel cittadina esprime una netta critica al comportamento della amministrazione comunale di centrodestra ed in particolare alla “solerzia” con la quale il vicesindaco Rolfi ha inteso eseguire lo sfratto con uno spiegamento di forze degno di una operazione militare quasi che si fosse in presenza di un covo di malavitosi e non invece di gestori che con fatica e senza arricchimenti hanno sempre mostrato disponibilità e sensibilità sociale alle richieste venute dalle istanze più popolari della città, vuoi per un pranzo od una cena sociale a buon prezzo, vuoi per incontri e dibattiti di ogni tipo.

Comments

comments

2 COMMENTS

  1. "vuoi per un pranzo od una cena sociale a buon prezzo, vuoi per incontri e dibattiti di ogni tipo." …suvvia piu’ che di ogni tipo diciamo pure di ogni tipo di SINISTRA .

  2. Forse ci siamo dimenticati, l’occupazione abusiva del prato per le proiezioni delle partite e dei film.
    ci dimentichiamo dei contributi ricevuti dalla precedente amministrazione.
    De lle riunioni solo di Sinistra dei vari comitati.
    Delle uscite da parte di un gestore nei confronti della Circoscrizione.
    Sme ttiamola di difendere realta’ obsolete e che vanno rimodernate.
    Riport iamo a norma la cascina che adesso non e’, riconsenandola ai cittadini a norma, pulita assegnandola a chi vincera’ il bando che verra’ fatto.
    Basta pietismi. Ultimamente chi la frequentava? le famiglie, ho seri dubbi.
    Riconsegnamo la ai Bresciani con il suo splendido parco.
    Al Sig. Mor quando tre anni fa’ mi augurasti che non arrivavo a Natale del 2009 per adesso chi non c’e’ arrivato sei tu.

LEAVE A REPLY