Cascina Parco Gallo, Rolfi apre ad un nuovo bando per l’assegnazione dello stabile

0

La Compagnia del Parco (Gallo) è stata sfrattata e ha lasciato la cascina con un laconico addio stampato su un foglio A4 “Chiude per incompatibilità di carattere”. Il rapporto “difficile” è quello con la Loggia che, dopo 15 anni di accordo per un affitto pari a 1.300 euro all’anno, ha deciso di interrompere con la Compagnia del Parco per indire un nuovo bando di concorso per l’assegnazione dello stabile, che sulle pagine del Corsera di Brescia il vicesindaco Rolfi promette: “manterrà la sua vocazione aggregativa e sociale”. Cosa ospiterà è ancora presto per dirlo. La Loggia potrebbe confermare la destinazione d’uso attuale con bar, ristorante e sale per incontri culturali (a canone maggiorato) oppure potrebbe pensare ad un progetto diverso, innovativo. Nel frattempo continua il contenzioso tra il Comune e la Compagnia del Parco continuerà nell’aula del tribunale amministrativo di Brescia con la prossima udienza fissata per il 19 dicembre prossimo.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. le passate giunte cattolico/comuniste hanno affittato ( praticamente regalato ) per 15 anni tutta la cascina al prezzo ridicolo di 108 euro al mese ( nemmeno un box costa cosi poco ) , un semplice cittadino che prende in affitto tutta quella metratura li non la pagherebbe meno di 2000 euro al mese .Visto che la sinistra ha raccolto 7 milioni con le primarie non potrebbe rimborsare i bresciani della differenza tra il valore di mercato ed il prezzo con cui lo hanno affittato , diciamo un 3 o 400.000 euri ?

LEAVE A REPLY