Paroli sul caso multe: “Intanto pagherò tutto io”. Continua però la ricerca del “colpevole”

18

Adriano Paroli è tranquillo, si legge in un’intervista rilasciata Il Giorno, dichiarando "Sono dispiaciuto perché ancora una volta il gossip si impadronisce delle pagine dei quotidiani. Purtroppo in questa vicenda c’è qualcosa che non torna". Il Sindaco mostra la sua volontà di trovare il "colpevole", visto che non lo convince il fatto che siano state proprio quelle della sua auto di servizio le multe abbandonate in un cassetto. Aggiunge anche che normalmente le auto del sindaco e del vicesindaco, godono di uno status particolare "Se durante un’uscita istituzionale si commettono infrazioni come quelle contestate solitamente vengano inviate alla Prefettura per essere annullate". Così non è però accaduto e quando si sono presentate le cartelle esattoriali i termini della rovoca erano scaduti. Paroli assicura che l’uso dell’auto blu è stato fatto solo per fini istituzionali e che per il resto delle volte usa la propria o la Panda del comune. Conclude dicendo che  "Indagheremo per trovare il responsabile di questo pasticcio. Intanto, pagherò tutto io per non gravare sugli autisti". 

Comments

comments

18 COMMENTS

  1. Non si discute la serietà: Paroli ha pagato di tasca sua più di 50.000 euro di utlizzo scorretto delle carte di credito da parte dei suoi assessori, adesso 21.000 euro di multe e cartelle esattoriali. Se ci vuole lasciare un accontino anche per la vicenda Artematica, per riposizionare il Bigio in Piazza Vittoria e saldare qualche consulenza di troppo, lo ringraziamo tutti di cuore per la serietà complessiva.

  2. Paga sempre Lui, le spese delle carte di credito, le multe e cos’altro pagherà fino alla fine del Suo mandato. complimenti per il portafoglio!!!

  3. Perchè il nostro primo cittadino (???) bolla la vicenda come gossip? Cosa c’entra il gossip? O non conosce il significato della parola o considera spazzatura il lavoro di approfondimento del giornalista. L’ennesima marachella istituzionale non è liquidabile come semplice pettegolezzo.

  4. Stamattina a Radio 24 ho sentito il sg. sindaco dire che alla guida dell’automobile c’era un agente mdella Polizia di Stato. Ma da quando glia genti di poilizia fanno da autista al sindaco? Forse quando era ancora onorevole(?) e a che titolo?

  5. Tutti a cercare pagliuzze. Le travi dell’amministrazione precedente non sono mai state notate. Alcune per tutte.
    1) Metropolitana. Nessuno si era accorto del ponte antico esistente alla fermata di S. Faustino, eppure lo stesso era riportato su cartine pubblicate in un libro dell’Asm e nessuno si era accorto del basamento di un’antica torre "scoperto" in p.zza Vittoria, eppure quel basamento era stato in parte smantellato, in precedenza, per farci passare dei tubi del teleriscaldamento. Queste "scoperte" han comportato delle modifiche dei progetti originari con costi aggiuntivi di svariate decine di milioni di euro.
    2) Recupero dell’ex Eden per fare il Nuovo Eden. Costo circa 3.5000.000 euro per circa 200 posti a sedere. Costo 17500 euro a seduta a fronte di una struttura già esistente!
    3) Asm, già gallina dalle uova d’oro, data in pasto ad Aem, con conseguente killeraggio dell’Asm stessa e catastrofica ricaduta sulle risorse a disposizione del Comune (svariate decine di milioni di euro di dividendi venuti meno ogni anno).
    E stiamo a fare tante questioni per delle multe? Oltretutto il sindaco paga di tasca sua le contravvenzioni, mentre le spese e perdite precedenti sono state accollate a Pantalone. Grottesco!

  6. Ci aspettiamo notizie prossime sui ritrovamenti che verranno effettuati sotto la galleria per i lavori del nuovo parcheggio: oro, argento e forse….amianto!!!

  7. già altri sindaci si sono dovuti dimettere per cose molto meno gravi! La Corte dei Conti e la Procura avranno altro lavoro da fare ! Non può farsi accompgnare all’areoporto per andare a Roma ! Chi guidava ? Perchè non si è comuniocato il nominativo dell’autista ? Solo alcune delle domande alle quali Paroli non risponde ! Perchè da febbraio ad oggi non si è fatto nulla ! Perchè il Prefetto di Brescia non accetta di cancellarle !! Nessuno prova ad intervistare il Prefetto ?? Ma scusate in passato, queste cose nella nostra città non potevano succedere ed infatti non sono mai successe !

  8. nell’articolo il colpevole non è chi ha trlasciato di pagare o passare le multe al sindaco, ma è il sindaco stesso perchè le leggi si rispettano e lui dovrebbe dare l’esempio.
    e poi perchè Paroli dovrebbe farsi annullare le multe dal prefetto ? ma che cavolata è questa? ma ogni tanto si ascolta il sindaco-ex onorevole?
    dopo gli 800.000 € (nostri) persi per il taroccamento dei biglietti delle mostre ( ambedue le parti colpevoli perchè con un proprio interesse nel taroccamento) bisogna sentire anche queste cavolate!!
    E infine, mi sembra di vedere il nostro povero sindaco nella sua piccoluccia "panda" che arranca fino a piazza della loggia!! ma a chi vuol darla a bere??

  9. Questo modo di fare è diseducativo, non è ammissibile fare campagne sulla sicurezza stradale rivolte soprattutto ai giovani e poi l’auto del primo cittadino viaggia a velocità inaudite.

  10. Corriere Brescia 29/11/2012 È caccia alla «talpa»: i sospetti su un dipendente dell’Economato. I L SINDACO PAROLI HA RAGIONE E’ STATO UN COMPLOTTO (MAGARI POLITICO).

  11. E tanto per cambiare "pagherà tutto lui"!
    Come per il caso carte di credito e i lauti pranzi degli assessori.
    Proprio un esempio molto educativo…"nel nostro giro, coi dindin si sistema sempre tutto"
    Vergogna!
    D IMISSIONI PER CRISI DI COSCIENZA!

LEAVE A REPLY