Primarie centrosinistra, Sel Brescia sostiene Bersani

0

Con un comunicato il coordinamento provinciale di Brescia di Sinistra Ecologia e Libertà invita i propri aderenti, “ma soprattutto quei tanti cittadini bresciani che hanno premiato la buona politica e le proposte di Nichi Vendola – si legge nella nota – a recarsi a votare al ballottaggio domenica 2 dicembre e a votare Pierluigi Bersani”.

DI SEGUITO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO:

Offriamo per l’ennesima volta a tutto il centrosinistra e particolarmente al PD bresciano , che si ostina a non volere le primarie per la scelta del candidato sindaco di Brescia , una prova di maturità. A Brescia il PD deve dimostrare con i fatti e subito che l’unità del centrosinistra è un valore . SEL Brescia ribadisce che solo attraverso le primarie,  e in nessun altro modo , si potrà garantire questa unità anche nella nostra città e dare ai cittadini la possibilità di scegliere il loro candidato. La battaglia delle primarie del centro sinistra non è ancora finita. Occorre porre in essere uno sforzo ulteriore per garantire quel cambiamento effettivo di cui il nostro Paese ha bisogno. Insieme a Nichi Vendola chiediamo a Bersani un impegno preciso ad andare oltre le politiche di austerità e di rigore del Governo Monti che hanno fatto regredire le condizioni di vita dei lavoratori dipendenti, dei pensionati e dei precari. Puntiamo insieme a Bersani a garantire un lavoro di qualità e non quello caldeggiato da Renzi che intende recuperare le proposte del senatore Ichino, le stesse idee che governano il mercato del lavoro da 20 anni e hanno portato all’assurda proliferazione dei contratti atipici, all’utilizzo di ammortizzatori sociali che non garantiscono i precari, allo smantellamento dell’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori. Noi, viceversa, pensiamo che debba proseguire quel ragionamento serio col Partito Democratico di Pier Luigi Bersani che ci ha portato a sottoscrivere la Carta d’intenti del centro sinistra. L’unità dei progressisti è fondamentale per battere le politiche di destra e per rappresentare quel governo del cambiamento che i nostri militanti ci chiedono. Confidiamo nella saggezza di Bersani e nella sua capacità di dar seguito alla linea politica delineata proprio con Nichi Vendola, dando voce ai giovani, al mondo del lavoro e mostrando vicinanza ai ceti più deboli". Ci impegneremo dunque anche nella nostra provincia per non far vincere il sindaco di Firenze appoggiando al ballottaggio Bersani.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. A me sembra il contrario. E’ Bersani a sostenere Sel. In un’intervista televisiva il segretario Pd ha dichiarato le sue priorità, se eletto premier: 1. dare la cittadinanza italiana agli immigrati nati in Italia; 2) il lavoro. Ergo: prima gli extracomunitari, poi gli italiani.

  2. Anche Vendola ha prospettato una visione da rivoluzione copernicana tra i suoi obiettivi, per il bene dell’Italia: sposare il suo compagno e adozione per coppie omosessuali: cioè l’Italia torna tra i Grandi.
    Nani si confrontano con un gigante, perché, al loro cospetto, Renzi è un gigante.

  3. Nel suo casellario classificatore mentale c’è poco spazio: una cassetta con i pensieri giudicati illuminati, una per i pensieri giudicati perversi. La realtà è molto più complessa dei suoi schemi. Lei fa bene a non affrontarla: si risparmia vertigini o attacchi di panico e straniamento.

LEAVE A REPLY