Il Natale porta una gradita novità in Valle Camonica, l’apertura della variante Nadro-Berzo Demo

0
Bsnews whatsapp

(a.c.) Attesa finita. Dopo anni di cantieri la strada variante Nadro-Capodiponte-Berzo Demo in Valle Camonica finalmente è in procinto di essere inaugurata.

A dare la bella notizia è il senatore edolese dell’Italia dei Valori Gianpiero De Toni, che in una dichiarazione rilasciata sul quotidiano Bresciaoggi in edicola stamane ipotizza addirittura la data del 20 dicembre come consegna dei lavori: «Giovedì 20 dicembre l’Anas darà il via libera ai veicoli lungo la variante Nadro-Capodiponte-Berzo Demo: lo ha confermato in audizione al Senato il numero uno dell’ente Pietro Ciucci». Prosegue il senatore: «alla mia domanda su quando sarebbero finiti i lavori in Valcamonica, il presidente Ciucci ha risposto: "senatore le confermo che il 20 dicembre apriremo il nuovo tratto della 42". Credo che sia una notizia molto attesa da tempo, soprattutto per due motivi. Il primo: Berzo Demo, Cedegolo, Sellero e Capodiponte si libereranno da un inquinamento atmosferico paragonabile a quello delle metropoli e da volumi di traffico ormai ingestibili. In secondo luogo la valle finalmente respirerà dal punto di vista viabilistico, e si potrà risparmiare, per esempio, fino a un quarto d´ora per percorrere il tragitto da Pontedilegno a Brescia».

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Tutti coloro che regolarmente transitano verso la Vallecamonica devono attravesare almeno tre gallerie che sono vere camere a gas; non si tratta di una esagerazione è un dato di fatto che a cui cerchiamo di spravvivere tenendo il fiato. Misterioso è il fatto che non si ponga rimedio visto che alcuni aereatori peraltro esistono. Provincia dove sei? Fiducosi senza speranza attendiamo una soluzione.
    Segnalia mo anche la continua presenza pericolosi di sorpassi nelle gallerie del lago d’Iseo, nonstante l’ovvia presenza di divieti, che andrebbe stroncata con semplici e poco costose telecamere.

  2. Gradito dono natalizio (peraltro di Ciucci), adesso aspettiamo quello di Pasqua vista la frenetica, assidua attività del senatore dipietrista per le sorti bresciane dal 2008 ad oggi.

RISPONDI