Piano neve, l’assessore Vivaldini: la Provincia è pronta

0
Bsnews whatsapp

Oggi, per la prima volta, la neve si intravede tra le gocce di pioggia. L’assessorato ai Lavori pubblici della Provincia di Brescia, con una nota, informa di aver già da tempo allertato la macchina organizzativa di supporto al Piano Neve, che riguarda circa 2mila chilometri di strade. Quando la temperatura si avvicina allo zero termico – secondo la procedura – i sorveglianti stradali, nel tardo pomeriggio, ordinano alle proprie squadre di uscire con i mezzi in dotazione per provvedere allo spargimento di prodotti antigelo nei tratti più ombreggiati delle carreggiate in modo da prevenire la formazione di ghiaccio. Durante la notte, se la temperatura si abbassa ulteriormente, i cantonieri escono e ripetono l’operazione più volte per rendere sicuro il transito dei veicoli che percorrono le provinciali. Ogni operazione comporta il consumo di circa 18/20 quintali di sale.

In caso di nevicate, invece, gli addetti del settore Manutenzione Strade escono immediatamente con i propri mezzi e procedono a spargere sale misto a sabbia per garantire la transitabilità in sicurezza delle Strade di loro competenza; nel frattempo i sorveglianti allertano le Ditte appaltatrici dei lavori di manutenzione, che con le lame sgombraneve, provvedano alla pulizia della carreggiata. La quantità di sale misto a sabbia utilizzata per la pulizia della carreggiata è di circa 500 quintali. Anche per la stagione invernale 2012/2013 è stato acquistato salgemma per un importo pari ad € 350mila euro.

Il Settore Manutenzione è formato dai 4 centri operativi divisi in 20 zone, presidiate da 20 sorveglianti e 70 cantonieri, per un totale di 90 uomini disponibili in caso di nevicate. Sono 58 i mezzi provinciali, affiancati dai 92 delle ditte appaltatrici, per un totale di 150 mezzi per lo sgombero neve, per spargere il sale e prodotti antigelo.

“Ringrazio tutti i soggetti coinvolti”, commenta nella nota l’assessore Mariateresa Vivaldini, “per l’attento lavoro che svolgono sia per la neve sia per le frane”. L’assessore, quindi, sottolinea l’importante impegno economico del Broletto (350mila per il sale, un milione per gli appalti della manutenzione per lo sgombero neve e circa 1.500.000,00 di bitumature per chiudere le buche e restituire strade adeguate, ma soprattutto per la sicurezza). E raccomanda “collaborazione da parte degli utenti della strada: in caso di neve limitare la velocità e utilizzare la vettura, dotata dei necessari ausili, solo per spostamenti necessari”.

Per quanto riguarda l’uso delle gomme da neve la nostra Provincia ha mantenuto l’obbligo solamente lungo le seguenti arterie di montagna:

S.p. 9 “Gargnano – Magasa”

dal km 6+000 al km 26+400

S.p. 38 “Tremosine – Tignale”

dal km 2+000 al km 25+400

S.p. 56 “Vestone–Treviso Bresciano”

dal km 0+060 al km 7+000

S.p. 58 “Idro – Capovalle”

dal km 1+400 al km 17+300

S.p. 111 “Idro – Treviso Bresciano”

dal km 0+300 al km 3+900

S.p. 113 “Capovalle – Turano di Valvestino”

dal km 0+800 al km 10+200

S.p. 115 “Limone – Tremosine”

dal km 0+550 al km 3+600

S.p. 31 “Ca d’Odolo – Bione”

dal km 0+000 al km 6+150

S.p. 41 “Nuvolento – Serle”

dal km 0+870 al km 8+230

S.p. 50 “Tavernole sul Mella – Nozza”

dal km 0+100 al km 26+050

S.p. 52 “Lavone – Pezzaze”

dal km 0+000 al km 3+665

S.p. 53 “Aiale – Irma – Marmentino”

dal km 0+000 al km 7+270

S.p. 54 “Bivio Auro – Mura

dal km 0+000 al km 3+130

S.p. 55 “Vestone – Forno d’Ono (Pertica Bassa)”

dal km 0+000 al km 5+450

S.p. 57 “Gavardo –Vallio – Colle S. Eusebio”

dal km 0+800 al km 9+700

S.p. 59 “Barghe – Provaglio Val Sabbia”

dal km 0+000 al km 6+700

S.p. 79 “Sabbio Chiese – Lumezzane”

dal km 24+200 al km 40+000

S.p. 110 “Forno d’Ono (Pertica Bassa) – Livemmo”

dal km 5+450 al km 12+570

S.p. Bs 237 “del Caffaro”

dal km 3+400 al km 55+800

S.p. Bs 237 “Del Caffaro” variante Sabbio Chiese – Barghe”

dal km 11+820 al km 15+810

S.p. Bs 345 “delle tre Valli”

dal km 16+500 al km 49+700 inizio in comune di Marcheno

S.p. Bs 345 “delle tre Valli”

dal km 49+700 al km 65+000 chiusura invernale

S.p. Bs 669 “Del Passo Crocedomini”

dal km 0+000 al km 30+350

S.p. Bs 669 “del passo Crocedomini” variante di Bagolino

dal km 10+350 al km 11+710

S.p. III “Brozzo – Nozza”

dal km 23+450 al km 43+800

S.p. IV “Tormini – Barghe”

dal km 37+500 al km 38+250 dal Comune di Sabbio Chiese

Spbs 294 “della Val Di Scalve”

dal km 0+000 al km 15+040 e dal km 46+100 al km 59+373

Spbs 300 “del Passo del Gavia”

dal km 25+950 al km 43+800

Spbs 345 “delle tre Valli”

dal km 64+970 al km 88+000

Sp 6 “Cedegolo – Cevo – Saviore dell’Adamello”

dal km 0+000 al km 13+200

Sp 80 “di Vione”

dal km 0+000 al km 2+750

Sp 81 “di Monno”

dal km 0+000 al km 2+150

Sp 84 “Berzo Demo – Cevo”

dal km 0+000 al km 8+400

Sp 8 “Piancogno – Esine – Bienno”

dal km 0+000 al km 1+250 e dal Km 1+790 al km 4+875

Sp 86 “di Ono San Pietro”

dal km 0+000 al km 1+500

Sp 87 “di Cerveno”

dal km 0+000 al km 1+680

Sp 88 “Ceto – Cimbergo – Paspardo”

dal km 0+875 al km 9+500 e dal km 10+500 al km 16+700

Sp 89 “di Braone”

dal km 0+000 al km 1+020

Sp 90 “di Losine”

dal km 0+000 al km 1+030

Sp 91 “di Niardo”

dal km 0+000 al km 1+885

Sp 109 “Bienno – Prestine”

dal km 0+000 al km 1+700

Sp 5 “Malegno – Borno – conf. Bergamasco”

dal 0+000 km al km 18+650

Sp 32 “Marone – Zone”

dal km 0+000 al 7+400

Sp 92 “Malegno – Lozio”

dal km 0+000 al 9+240

Sp 48 “Iseo – Polaveno”

dal km 1+450 al km 13+950

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI