Mensa di Adro: Cgil, associazioni e privati pagano rette e debiti delle famiglie morose

5

Dal 1 dicembre per una decina di bambini che frequentano asilo e scuole elementare e media di Adro la mensa e il trasporto non sono più garantiti. Il termine per saldare le rette di settembre, ottobre e novembre era stato fissato dall’amministrazione del sindaco Oscar Lancini alla fine del mese scorso. In realtà però, i bambini non sono rimasti senza autobus e cibo e la direzione scolastica ha provveduto anche per loro. Per evitare che ciò che è accaduto lo scorso anno riaccada ancora, la Cgil di Brescia insieme ad alcune associazioni del territorio e a singoli cittadini di Adro hanno deciso di saldare il conto delle dodici famiglie impossibilitate a pagare la retta e corrisponderanno al Comune poco meno di mille euro. Domani, venerdì 7 dicembre, alle 20,30 presso la casa di riposo di Adro si terrà un incontro proprio per discutere del problema. Al tavolo dei relatori siederà anche il segretario provinciale della Cgil Damiano Galletti.

Comments

comments

5 COMMENTS

  1. Vedo con piacere che su questo sito è vietato criticare la cgil….pure il lettore del commento sotto che era equidistante fra lega e cgil si è visto cancellare il massaggio.Viceversa se qualcuno critica(o insulta) un leghista non scatta nessuna cancellazione del messaggio.Interessan te.

  2. La cigielle è una associazione senza scopo di lucro, quindi non soggetta a tassazione sugli immobili. Quello che però vorrei sapere è che fine fanno i soldi delle tessere, della compilazinoe dei modelli 730, imu, corsi di preparazione ai concorsi, ecc. ecc. La presentazione dei loro bilanco sono secretati meglio che in una banca svizzera. Non se ne conoscono gli investimenti, a chi vengono dati, come vengono ripartiti. Nulla. Della cigielle non si sa esattamente nulla. Ogni tanto indice una manifestazione che finisce come al solito nel caos più totale, dove nessuno se ne assume mai la responsabilità. Insomma, una massoneria a tutti gli effetti.

LEAVE A REPLY