Tomaso Romano, autore novantenne, presenta a Bagnolo “Tradisiù e superstisiu’ dela basa bresana”

0
Bsnews whatsapp

Nell’ambito dell’iniziativa TUTTIATEATRO –  XIII Edizione – a cura dell’Associazione Culturale CaraMella, Giovedì 6 Dicembre  alle ore 21 presso la Biblioteca Civica di Bagnolo Mella, via XXVI Aprile, si terrà l’incontro con l’autore Tomaso Romano, che presenterà il suo libro "TRADISIU’ E SUPERSTISIU’ DELA BASA BRESANA"

Il dialetto è parte integrante del costume e delle tradizioni di un popolo. Riflette, con la sua varietà di suoni e accenti, secoli di storia tra sofferte vicende e agognate conquiste; è il risultato di tradizioni tramandate oralmente, di aneddoti storici vivaci e coloriti, di favole e proverbi.

E’ attraverso il dialetto che i giovani possono conoscere queste espressioni culturali, spesso tralasciate per dare spazio ai nuovi idiomi standardizzati ed impoveriti dall’avvento dei mass media.

Tomaso Romano, con questo nuovo libro pubblicato a luglio 2012, ha voluto proseguire le ricerche iniziate nei suoi precedenti lavori: “’Na quàt paròla dèla Bàsa Bresàana” (1988) e “Emosiù e fragrànsa dè ‘na quàt tradisiù dèla Bàsa Bresàna” (2002).

Testimonianze e aneddoti piacevoli da leggere; curiosità che si erano perse nella memoria del tempo che contribuiscono a far apprezzare ancora di più il nostro territorio e quanto i nostri avi hanno fatto per costruire la società in cui oggi noi viviamo.

L’autore, novantenne, è un autentico maestro del dialetto bresciano; nei suoi libri, oltre a rispettare le precise regole per una scrittura corretta, veste i panni del fedele narratore delle usanze della Bassa Bresciana. Scrive nella premessa: “Il testo è, in un certo senso, osservatorio, memoria, comunicazione e proposta, per farci nascere il desiderio di non buttare il passato e per non illuderci di reinventare tutto il nuovo.”

Il libro è suddiviso in due parti: le tradizioni e le superstizioni. A fianco di ogni testo dialettale c’è la traduzione in lingua italiana.

Il libro è stato stampato dalla Fondazione Dominato Leonense di Leno, dove si può trovare per l’acquisto.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI