Furti nei supermercati: a Brescia arrestati altri tre immigrati

0

C’è chi preferisce liquori e chi invece cerca solo qualcosa da mangiare. Denominatore comune: non pagare, ma cercare di fuggire. Così nella giornata di lunedì sono stati arrestati a Brescia altri tre uomini per furto aggravato. Il primo, in Via Volta  presso il Supermercato “Esselunga”: il personale di sorveglianza dell’esercizio ha consegnato F.C. nato nel 1985 in Romania che, con due connazionali rimasti ignoti, dopo aver riempito un carrello dalla spesa con bottiglie di liquori per un valore approssimativo di euro 1650, cercava di allontanarsi oltrepassando una cassa chiusa, senza pagare. Alle 19 circa è stata la volta del  supermercato in Via Diaz  “Penny Market”: anche qui arrestati due cittadini stranieri, J. M. nato nel 1969 in Moldavia e B. A. nato nel 1982 in Romania, che avevano rubato merce alimentare per un valore di circa 30 euro. 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. comprendo il disagio e la vergogna dei pensionati o dei disoccupati padri di famiglia che rubano per fame, ma riempire il carrello con 1650 euro di liquori merita solo tante ma tante legnate!!!

  2. Sono Genoveffa di "liquori per tutti",voglio esprimere la mia solidarietà al fratello rumeno accusato ingiustamente per "sete incolpevole" da quei leghisti dell’esselunga.

  3. cari frateli , seguiamo il consiglio del presidente della repubblica italiana giorgio napolitano ed i consigli dei quotidiani locali e nazionali cartacei ed online :cittadinanza onoraria per questi nostri frateli rumeni.

LEAVE A REPLY