Addio a Febo Conti, una voce che ha segnato l’Italia

0

Nato a Bresso nel 1926, uno dei grandi della radio e della televisione italiana, ha lasciato questa vita a Desenzano, ieri. Una carriera lunga e appassionata quella di Febo Conti che, dopo un inizio alla Radio della Svizzera Italiana nel 1945, divenne una delle voci di Radio Italia del Nord, la voce dei partigiani, nella seconda guerra mondiale. Dal 1976 si trasferì a Moniga del Garda, perché dal 1975 al 1980 diresse Gardaland, il parco dei divertimenti più grande d’Italia. La sua popolarità è arrivata negli anni ’60 grazie alla trasmissione per ragazzi "Chissà chi lo sa?". Ha avuto anche un’intensa attività teatrale e a lui si deve la scoperta di un giovane imitatore, Alighiero Noschese e un giovane Dario Fo. 

 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Addio grande Febo! Ricordo tutti i tuoi successi… Ma una serata in particolare a Salò in piazza Vittoria fine anni 60, sei stato grandissimo!

LEAVE A REPLY