Caso Rizzi archiviato, nessun dossier per favorire l’elezione di Renzo Bossi

23
Bsnews whatsapp

Nessun dossier per favorire l’elezione di Renzo Bossi al consiglio regionale. La Procura di Brescia ha archiviato definitivamente l’inchiesta che vedeva Monica Rizzi indagata per aver commissionato i presunti dossier contro i possibili concorrenti di Bossi. Per i magistrati non solo non vi sono prove dell’accaduto, ma l’intera vicenda sarebbe scoppiata a causa delle lotte intestine che da tempo dilaniavano l’interno della Lega Nord. Si chiude così, con l’ennesima archiviazione dopo il proscioglimento totale per la falsa laurea, l’intera vicenda che ora avrà sicuramente strascichi. L’ex assessore, che venne fatta allontanare dai maroniani per “convenienza politica”, ora ha chiesto ai magistrati di fare chiarezza sui mandanti e su chi per mesi ha “mentito sapendo di mentire”.

Spiega la Rizzi: “Nel momento in cui molti dei miei ex colleghi consiglieri, gli stessi che sul mio caso si sono riempiti la bocca di moralità e pulizia, sono stati indagati per peculato, vengo finalmente prosciolta da tutte le accuse e le ingiurie che ho subito negli ultimi due anni. Sono contenta perché in un solo istante i magistrati bresciani hanno ridato dignità alla sotto scritta, sempre convinta che la giustizia sarebbe stata la miglior risposta a tutte le menzogne.

Seguirà a giorni una conferenza stampa e sarà comunicato il luogo e il giorno prima di Natale in quanto l’ex assessore sta in queste ore mandando fax di richiesta ufficiale alla Segreteria Nazionale e ai due Provinciali della Valle Camonica e Brescia per verificare la disponibilità della sala.  

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

23 COMMENTI

  1. Si, il diritto!….. Dopo due anni di gogna! I signori magistrati, hanno impiegato due anni per accertare una cosa inesistente, ed il nostro sarebbe uno stato civile? ma stai zitto! Il nostro è uno stato che fa schifo e che si approssima molto velocemente all’epilogo.

  2. la gogna non é della magistratura italiana ma della giustizia padana, impegnata nella purga maroniana. lo stesso stato italiano disprezzato dai padani ha dato alla fine ragione alla rizzi.

  3. Adesso Rolfi che deve fare…reintegrare un ex assessore alla Regione ??? No…. cadranno le solite nebbie Padane sulla Rizzi,il cui unico errore è stato quello di ubbidire al Capo…solo che oggi il capo si chiama il duo Maroni-Rolfi e della camuna Rizzi nessuno si ricorderà !!!!

  4. Ovviamente felice con amarezza leggo le centinaia di messaggi che mi stanno arrivando da ogni dove. Il killeraggio politico del quale sono stata vittima nn finirà nelle nebbie padane per svariati motivi oltre al naturale sbocco giudiziario che ne seguirà. La sottoscritta, grazie a Dio, aveva un lavoro prima di essere eletta in regione che ha ripreso con passione e soddisfazione. Mai ho avuto nomine o incarichi in cda, controllate o partecipate e quando mi è stato chiesto, pur sapendo di essere totalmente innocente, mi sono dimessa, dimostrando di nn avere il sederino attaccato alla poltrona. Qs cose la gente comune le valuta eccome! Nn esiste più il "popolo bue" che qualcuno riusciva a trascinare di qua o di là. La gente ragiona e lo sta facendo profondamente anche in merito a ciò che è accaduto a me, valutando attentamente anche come si comporteranno i responsabili della Lega 2.0. Nei prossimi mesi le mie presenze in tv saranno molte per ricordare a tutti che qualsiasi lavoro noi svolgiamo innanzitutto ci vuole il rispetto per le persone. Un grande potere comporta anche una grande responsabilità

  5. Caro santa subito lo psicologo ritengo possa servire a lei ed anche velocemente. Oltre ad un avvocato se va avanti con ste stupidaggini diffamatorie. Se nn se n’è accorto la magistratura un mese fa ha già detto che qs bella fantasia è stata montata ed inventata di sana pianta dai giornalisti. Suo amici? Se le può servire, in Svizzera conosco una buona floriterapeuta, ma probabilmente x lei i Fiori di Bach sono una terapia troppo blanda

  6. Veramente qs utente sconosciuto mi sta simpatico. Sono in Lega dalla’87 e mi pare di aver costruito e nn di certo fatto disastri. Io c’ero anche quando eravamo allo 0, 5% e tu? Magari arrivato per qualche posticino pronto? Sarebbe bello sapere chi si nasconde lì dietro ma penso proprio di intravedere qualche elemento della famosa banda Bassotti

  7. Ho risposto in termini legali e rispettosi al signor Santa subito. Nn capisco perché avete cancellato la mia risposta. Gradirei vederla visto che ci metto la faccia a differenza di qs signori che diffamamo nascondendosi dietro nomi fittizi. Grazie

  8. A questo punto una verifica su chi ha puntato il dito io la farei. Forse qualche altro interesse da nascondere?
    Per fortuna ogni tanto giustizia viene fatta!!!
    Brava Monica, son contento, giustizia è stata fatta e sono 2-0.
    La Lega bresciana deve vergognarsi!!!

  9. RICORDIAMO A TUTTI GLI UTENTI CHE – A TUTELA DELL’IDENTITA’ DELLE PERSONE CITATE – PER COMMENTARE CON NOME E COGNOME E’ NECESSARIO USARE FACEBOOK O REGISTRARSI AL SITO (IN ALTO A DESTRA NELLA PAGINA). ALTRIMENTI I POST VERRANNO CANCELLATI. GRAZIE.

  10. Cara Simona, la soluzione è molto semplice: si può registrare in 30 secondi e scrivere ciò che vuole. I commenti con nome e cognome vengono cancellati a tutela delle persone citate, si tratta di un piccolo filtro, ma utile per scoraggiare chi (come è accaduto) vuole lasciare commenti con identità altrui. QUI TROVA L’AVVISO: bsnews.it/notizia.ph p?id=19739

  11. Rolfi farebbe meglio a chiedere scusa, ogni tanto abbassare la cresta non fa male, ma evidentemene lui si sente superiore … peggio per lui … come spesso accade "si raccoglie ciò che si semina" e la vita è lunga … resto in attesa …

  12. Archiviazione, proscioglimento e non luogo a procedere: la Sig.ra Rizzi non è stata rinviata a giudizio ed è giusto che solo di questo si parli. Ma anche di chi fa politica, come la Rizzi, e si affida alla giustizia, dimettendosi dalle cariche pubbliche e predisponendosi anche all’eventualità di doversi difendere "nei processi" e non "dai processi", come invece molti altri suoi colleghi anche ai massimi livelli poltici hanno puntualmente fatto in questo Paese simbolo della furbizia e dell’illegalità.

  13. Beh la Rizzi che cita "l’Uomo Ragno" la dice lunga sugli argomenti di questa classe digerente banana. Chi curerà la prossima campagna elettorale? Goblin? (verde è verde). PS Ho letto diversi commenti oltraggiosi nei confronti del vice "sceriffolo" di Brescia. Che sia chiara una cosa, cari invidiosi cerchiomagici in via d’estinzione (nuovo indirizzo della Lesa Nord per la dipendenza della Banania): LASCIATE STARE RUFUS! E’ troppo comoda prendersela con i meno fortunati. VERGOGNA!

  14. Nn so cos’hai tu con l’uomo ragno ma personalmente mi piace tantissimo e nn me ne vergogno per nulla. Del resto, degli argomenti seriosi sono pronta a discutere quando vuoi a quattr’occhi bel bananone che magari preferisci i politicucci sempre seri ma che rubacchiano qua e là. La favola dei cerchi è finita. E almeno prima erano magici, ma onesti. oggi come li definiamo? Cerchi infernali o cerchi alla testa per qualcuno? Ai posteri l’ardua sentenza (così sei felice della citazione erudita)

RISPONDI