Pdl, è scontro aperto. Margaroli Jr contro Labolani: si dimetta. La replica: non rendo conto a te

39
Bsnews whatsapp

(a.t.) La scissione non è ancora stata consumata del tutto. Ma nel Popolo delle libertà volano già i piatti. A uscire allo scoperto è il presidente della circoscrizione Ovest Mattia Margaroli (e figlio dell’assessore al Commercio Maurizio), che attacca direttamente il compagno di partito – che ha annunciato l’adesione al nuovo movimento di Ignazio La Russa – invitandolo ad abbandonare subito ogni incarico nel Pdl. “Finalmente è uscito… allo scoperto”, attacca Margaroli Jr tramite Bsnews.it, “Mario Labolani non ha nulla a che fare con i moderati. E dopo l’ultima trovata dei 40mila euro investiti dal suo assessorato per mettere un prato sintetico e un teatro di burattini in Largo Formentone si sono davvero superati i limiti. Se Labolani è entrato in nuovo partito, ritengo opportuno che dia subito le dimissioni dal Pdl e da tutti gli incarichi che ha per conto del partito. Valuterà poi il sindaco”, conclude il giovane rottamatore del Pdl bresciano, “se è il caso di ritirargli le deleghe, che gli sono state conferite anche in virtù di quote politiche”.

Ma la replica dell’assessore ai Lavori pubblici Mario Labolani non ha tardato ad arrivare. “In un cassetto di casa”, ribatte Labolani, “ho ancora una lettera del 2008 in cui Margaroli annuncia fedeltà alla comunità militante rappresentata da me, Stefano Saglia, Viviana Beccalossi e tanti altri. Forse il giovane presidente”, incalza, “dovrebbe riflettere meglio su ciò che dice e, invece di preoccuparsi di Largo Formentone, farebbe meglio a pensare agli spiedi della sua circoscrizione. In qualsiasi caso avremo modo di contarci alle prossime elezioni amministrative. Nel momento in cui, con l’accordo di Berlusconi, nascerà un nuovo partito”, aggiunge, “ovviamente lo dichiareremo. Quanto alle questioni della Loggia”, chiosa, “non devo certo parlarne con lui: il mio unico riferimento è Adriano Paroli”. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

39 COMMENTI

  1. Bella questa: gli azzurri fingono di essersi accorti solo adesso che avevano i neri tra le loro fila e che chiamarli moderati era forse un tantino esagerato. Fatela finita, che, appunto, stavolta è finita davvero.

  2. Labolani non è certo Cavour, ma credo che il rampantismo di alcuni giovani del Pdl sia preoccupante…. Sono brutte copie dei rottamatori di sinistra….

  3. Labodiabolik ha insultato i cittadini in ogni modo via facebook, dal suo sito e finanche in mezzo alla strada e fregandose del buon senso HA buttaTO i soldi pubblici con attività inutili (pensilina, culbo bianco). E’ un bene che i moderati lo perdano, non ha niente a che fare col PDL da ora il Pdl inizierà a guadagnare consensi. BYe bye L non ti rimpiangeranno

  4. Margarolino dovrebbe pensare a cose più serie che a fare critiche sterili agli assessori del suo stesso partito…salvo non voglia prenderne il posto…

  5. berlusconi é entrato in campo per unire il centro dx ed ecco i primi risultati: pdl a pezzi. siete solo bende svolazzanti della mummia berlusconiana.

  6. Labolani l’abbiamo visto all’opera: non avrebbe potuto fare peggio. Margaroli jr non lo abbiamo ancora visto, né ci auguriamo di vederlo. La vicenda dà l’occasione per riflettere sulle qualità di questi soggetti politici: sono come i capponi di Renzo. Mi auguro che facciano, entrambi, la stessa fine (politica).

  7. Tra Labo e Marga non è mai corso "buon sangue". Ma i "titani" allo scontro erano i due assessori: che c’entra il presidente di una circoscrizione. Ahhh!: forse subentra al padre!

  8. mamma mia che bassezza. Ecco, questi due sono per me la massima espressione del livello della "politica" bresciana. Certo, nel gruppetto ci dobbiamo aggiungere anche romele, isacchini, la fornasarina e molti altri. Questi signori si credono tutti onnipotenti, dei grandi geni della politica, dei Berlusconi ma non si rendono conto che sono proprio loro la causa della disaffezione della gente alla politica e, in particolare, al PDL.

  9. Visto che purtroppo è ormia evidente che toccherà ancora a Paroli (noi continuiamo a farci male con Del Bono, Capra, Bragaglio etc) spero che almeno per il secondo mandato Paroli faccia liste migliori (peggiori in effetti è impossibile) e non candidi nessuno dei due.

  10. Ieri Arcai ha partecipato ad un incontro sul Romanino. E’ stato assolutamente imbarazzante, per la pochezza delle argomentazioni (non certo su Romanino, che probabilmente non sa chi sia), il linguaggio, le frasi senza senso compiuto. Verso la fine, quando ha detto "sto per finire" è partito un applauso spontaneo. Povera Brescia, in che mani siamo stati per 5 lunghissimi anni. p.s. Arcai ha anche rivendicato l’aiuto dato all’AAB (20.000 €), dimenticandosi dell’aiutino che Brunello ha ricevuto da noi per suo tramite(800.000 €).

  11. Cosa sta farfugliando sto’ ragazzino?
    Se ha velleita’ politiche dimostri la sua preparazione attraverso il lavoro e la serieta’ e non attraverso le puttanate.
    E porti rispetto per chi ha lavorato con serita’:..Ma per favore

  12. Che tristezza, se penso che i pochi messaggi di solidarietà, a l’uno che all’altro sono scritti dai medesimi… che povertà, che tristezza. Siete entrambe imbarazzanti e la gente lo ha capito da mo’.
    arrendetevi all’evidenza, cospargetevi di cenere il capo e stateve a fare le statuine nel presepe. Altro luogo non c’è per voi.

RISPONDI