Sentenza Aci, Bonomi: giustizia è fatta, dopo mesi di sofferenza

0
Bsnews whatsapp

(a. tortelli) “Brescia ha vinto perché ha dimostrato di avere gli attributi”. A dirlo è stato Aldo Bonomi nel corso di un pranzo con la stampa della Leonessa, pochi minuti dopo la divulgazione della sentenza che ha posto fine al commissariamento dell’Automobil club bresciano reinsediandolo alla presidenza.

“Abbiamo sempre avuto fiducia nella giustizia e siamo stati premiati”, ha spiegato Bonomi, “i giudici hanno riconosciuto quanto andiamo sostenendo da sempre e quanto di fatto hanno affermato i commissari che si sono succeduti in questi mesi alla guida dell’ente. L’unico rammarico”, ha continuato, “è che abbiamo perso tanto tempo e non abbiamo potuto dare continuità al lavoro avviato, rinunciando ad alcune gare – come la Coppa delle Alpi – che avremmo voluto fare nel 2013”.

Bonomi, quindi, ha sottolineato che quello del commissariamento è stato uno dei periodi peggiori della sua vita. “Tante cose che sono state dette in questi mesi”, ha chiarito, “non mi sono piaciute, anzi: mi hanno ferito perché hanno intaccato la mia persona e il mio gruppo. Ma per fortuna la sentenza ha dimostrato – dopo mesi di sofferenza perché il mio futuro era nelle mani di altri – che non ho guidato Aci per denaro o per potere”.

Sul futuro e su un’eventuale ricandidatura alla scadenza del mandato, però, il presidente dell’Automobil club Brescia non si è sbilanciato. “Non ho ancora deciso”, ha dichiarato, “anche perché mi ha rammaricato non aver sentito in questi mesi il calore umano che mi sarei aspettato da alcuni. Certo, l’applauso del Grande di ieri (in occasione del galà della Mille Miglia) mi ha fatto molto piacere. Ora, con il mio gruppo, vedrò se abbiamo l’energia di affrontare la sfida di una seconda tornata oppure”, ha concluso, “se qualcuno è troppo stanco di lottare contro accuse e infamie”.

Infine un accenno alla Mille Miglia. “Se ci lasciano lavorare e non ci mettono altri ostacoli”, ha detto Bonomi, “siamo sicuri di vincere anche questa sfida”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Ricordiamo ad Aldo Bonomi l’altra appassionata sfida tutta bresciana cui ha messo mano: la partenza tra un paio di mesi di Cre.Lo.Ve (Credito Lombardo Veneto), banca del territorio pensata "in memoria" della storica BIPOP di sponda valgobbina. Beh, almeno forse lì il denaro ed il potere qualcosa dovrebbero contare. Se no, aprire una banca solo per passione sportiva, per un lumezzanese purosangue, sarebbe un po’poco. O no ?

RISPONDI