Criminalità organizzata a Brescia: sequestrati 120 beni tra immobili e aziende

0

Brescia si "classifica" al 21° posto per beni sequestrati alle mafie. Sono infatti 120 gli edifici, tra immobili e aziende, sequestrati dal 2012 in città e provincia. Un numero che identifica Brescia come un’area dove la criminalità organizzata è riuscita a penetrare abilmente."Brescia è una lavatrice per le mafie» è l’immagine che usa il procuratore Fabio Salamone, sul Giornale di Brescia, per inquadrare il fenomeno.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Hanno negato fino allo stremo che dove governavano loro i territori nessuna infiltrazione mafiosa ci sarebbe mai stata. Ora che la criminalità organizzata di stampo mafioso, camorristico e ‘ndranghettista ha preso piede nell’economia lombarda e bresciana che cosa avranno da dire per potersi giustificare? Anche per questo i leghisti sarebbe meglio mandarli a casa nell’interesse di tutti

  2. hanno governato con l’ndrangheta in giunta lombardia ma non lo sapevano….. credevano bastasse urlare sul prato di pontina "padroni a casa nostra" e la criminalità organizzata si sarebbe ritirata in buon ordine. invece con la lega al governo sono riusciti, loro sí, a diventare padroni del territorio.

LEAVE A REPLY