Hug Me Brescia! alle 15 in piazza Loggia con teneri cartelli per farsi abbracciare

0

(a.c.) C’è addirittura un’associazione ufficiale, internazionale, che raggruppa a livello planetario le singole iniziative nazionali). Stiamo parlando di "Free Hugs", l’abbraccio libero, o anche l’abbraccio gratis, una manifestazione che porta nelle piazze tanti "volontari" che fermano i passanti chiedendo loro se hanno bisogno di un abbraccio. Oggi pomeriggio, vigilia di Natale, ci sarà anche a Brescia un "Free Hugs".

L’appuntamento è per le 15 in piazza Loggia (da dove parte, per poi allargarsi a tutto il centro), dove alcuni ragazzi hanno organizzato l’iniziativa chiedendo di portare cartelli con messaggi teneri per invogliare i passanti a farsi abbracciare. 

Ecco la "chiamata alle armi" su Facebook: 

Eccoci per la seconda edizione dell’Hug Me Brescia! Ci si trova tutti in Piazza Loggia muniti di cartelli il più teneri possibile per abbracciare, farsi abbracciare e, perchè no, insultare quelli che non si fanno abbracciare 😀
Vestiti natalizi sono ben accetti!

Ll’Hug Me Brescia è un evento che vuole dare l’opportunità ai giovani bresciani (e non :D) per passare un pomeriggio senz’altro originale nella cornice di uno dei più bei centri storici d’Italia. Ci si ritrova in Piazza per un breve momento e poi via, sparsi per il centro della città ad abbracciare quanta più gente possibile. Ogni metodo è buono, cartelli originali, occhioni dolci, strani e particolari trevestimenti, sorprendere da dietro le ignare vecchiette coperte di visone… L’importante è abbracciare!!! Per far sentire meglio le altre persone e per sentirsi meglio.

Un abbraccio vuol dire “tu non sei una minaccia.
Non ho paura di starti così vicino.
Posso rilassarmi, sentirmi a casa.
Sono protetto, e qualcuno mi comprende”.
La tradizione dice che quando abbracciamo qualcuno in modo sincero,
guadagniamo un giorno di vita.

Paulo Coelho

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Con cartelli, perché no, con insulti per chi non si lascia abbracciare?
    Se avevo dei dubbi che quell’iniziativa potesse essere un’idiozia, ora non ne ho più.
    Se gli "abbracciatori" han tanta voglia di volontariato, non han che da scegliere: AVO, camper emergenza, bimbo chiama bimbo, telefono azzurro rosa e mille altri. Piazza lOGGIA SI MERITA DI MEGLIO.

LEAVE A REPLY