Parlamentarie Pd: reciproco sostegno tra Miriam Cominelli e Paolo Corsini

0
Bsnews whatsapp

Le primarie per le elezioni dei parlamentari del Partito Democratico si terranno Sabato 29 Dicembre dalle ore 8 alle ore 21. In corsa anche Miriam Cominelli, ingegnere trentenne bresciana, e il conosciuto Paolo Corsini, ex sindaco di Brescia. I due hanno dichiarato un sostegno reciproco a queste primarie.

 "È stato per me un onore aver ricevuto negli ultimi giorni le sollecitazioni alla mia candidatura da parte delle principali esponenti del dipartimento donne del partito, così come il supporto dei tanti giovani che hanno prima sostenuto il mio nome e che poi si sono dati da fare per la raccolta di tutte le firme – ha dichiarato la Cominelli -Ciò che ulteriormente mi inorgoglisce è che quasi 500 firme vengono da sottoscrittori di Bersani, di Renzi e Puppato. I temi che vorrò mettere al centro del dibattito sono senz’altro quelli legati alla mia generazione: il Lavoro, troppo precario e incerto, l’Università, l’Ambiente. Il ricambio generazionale è un passo obbligato, così come il rinnovamento. Che però deve essere serio e consapevole. Il 29 Dicembre, essendovi la possibilità alle primarie per i parlamentari di indicare una preferenza maschile ed una femminile, sosterrò la candidatura dell’ultimo autorevole Sindaco della nostra Città, Paolo Corsini, che ho avuto modo di apprezzare per la sua attività amministrative, per la sua esperienza e soprattutto per la freschezza delle sue idee".

"Mi accingo con rinnovato entusiasmo – dichiara Corsini – a quest’ultimo impegno costituito dalle primarie per l’elezione dei parlamentari del PD. Un impegno coerente con la mia battaglia per l’abrogazione dell’orrido Porcellum, in vista di una restituzione ai cittadini del diritto di scelta dei propri rappresentanti e per una drastica riduzione del numero dei parlamentari. Come dimostrano purtroppo vicende che riguardano anche il nostro territorio, soprattutto all’indomani degli scandalosi episodi che hanno coinvolto la Regione Lombardia, darò continuità al mio impegno per una limpida moralità della politica, per una trasparenza dei suoi costi che comunque vanno abbattuti rispettando la volontà espressa dagli italiani attraverso lo strumento referendario. Un occhio di riguardo infine continuerò a rivolgere alla nostra Brescia e al nostro territorio affinché possano essere reperite risorse adeguate alla soluzione di gravose emergenze ambientali (si pensi al caso Caffaro) e al rilancio del nostro apparato produttivo a beneficio del mondo del lavoro e dell’impresa. Sono molto entusiasta dall’avere al mio fianco una giovane di indubbio talento e di notevoli potenzialità come l’Ing. Miriam Cominelli che, se eletta, potrà portare in Parlamento tutto il valore delle sue idee e una ventata di autentico rinnovamento".

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Ancora Corsini… Ora si impegnerà per diminuire il numero dei parlamentari. Nella passata legislatura una sola proposta di legge, come primo firmatario, sui diritti delle persone detenute ( sacrosanta proposta ) ma nulla, nemmeno come co-firmatario, che riguardi la riduzione dei costi della politica, o l’orrido porcellum. se ne accorge solo ora? O sa che è un gran bell’argomento da spendere in campagna elettorale?

  2. Da donna di sinistra: miriam non posso piu’ votarti dopo il tandem con corsini. Ma lo conosci? In tanti gli abbiamo chiesto di farsi da parte. Chi ha a cuore etica e politica non puo’ votare corsini. Mi spiace.

  3. consono sicura della Cominelli, e comunque il tandem è stato più di convenienza a Corsini che non a lei: detto ciò, l’accoppiata non è bloccata, si può votare Cominelli e poi un altro uomo.
    finalmente il rinnovamento meritato!

  4. sono sicura della Cominelli, e comunque il tandem è stato più di convenienza a Corsini che non a lei: detto ciò, l\’accoppiata non è bloccata, si può votare Cominelli e poi un altro uomo.
    finalmente il rinnovamento meritato!

  5. Ma quali sono i meriti della Cominelli, tali da farle meritare il Parlamento?
    Non ha mai fatto un giorno nelle istituzioni, nemmeno nelle circoscrizioni. Gli impegni nei giovani del partito li hanno avuti tutti gli under30 con un qualche minimo valore.
    Fortuna che questi contestavano il giovanilismo di Renzi..

  6. io sto facendo la campagne per Alberto Tosa, operaio Iveco e sindaco di Saviore dell’Adamello. Già in lista nel 2008, non è stato letto per fare posto a Cosini, ed ai transfughi Binetti e Lusetti. Quasta volta mandiamo in operaio in Parlamento. Votiamo ALBERTO TOSA

  7. Ma quale rinnovamento, dopo aver fatto fuori i veri contenders, il cipec gioca l’ultima carta rimasta per coprire le sue vergogne!!!!! siete vergognosi.

  8. Sono certo che i militanti conformisti e conservatori del PD, che sono ancora purtroppo la maggioranza, voteranno il solito ineffabile Corsini. Alla faccia del rinnovamento. Se avesse almeno il coraggio e la dignità’ di rinunciare.

  9. Gli altri nomi veri sono stati fatti fuori. In casa DS la vergogna più indecente. Leggere il blog dell’onorevole Ferrari (l’unico che ha capito che c’è una stagione per ogni uomo e per i suoi progetti e si è fatto ONOREVOLMENTE da parte) per rendersene conto.

  10. finalmente Corsini ha la possibilità di farsi conoscere e votare dopo un anno intento a votare in silenzio i provvedimenti di Monti e della Fornero.Un vero personaggio di rinnovamento con un’AGENDA piena di…nomi rottamati a suo favore.

RISPONDI