Iachini richiama Caracciolo, ma lui risponde picche: “Resto a Brescia”

0

Tempo di valutazioni e decisioni in casa Brescia. Dall’ex allenatore della rondinelle, Beppe Iachini (ora impegnato sulla panchina del Siena) è arrivata una proposta (forse sarebbe meglio chiamarlo un tentativo di abboccamento) per l’Airone, Andrea Caracciolo. Ma lui a quanto pare non sembra intenzionato ad abbandonare la maglia bresciana a favore di un trasferimento nella terra del Palio. Come riportato dal quotidiano Giornale di Brescia l’attaccante avrebbe già rispedito la proposta al mittente, declinando l’invito: “ Resto a Brescia, dove sono più che mai intenzionato a finire la mia carriera”. Più chiaro di così.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Ma come? lo specialista in salvezze dopo aver salvato a suon di gol Brescia e Novara rinuncia alla sfida di salvare il Siena?? Come dite????….è retrocesso sia con Brescia che con Novara?? vabbè dai c ho provato

  2. ..era la volta buona di disfarsi definitivamente di un bidone… domenica senza Caracciolo contro il Corotone si e’ visto quanto la squadra e’ piu’ dinamica e gioca NETTAMENTE meglio… peccato poteva esere la volta buona , purtroppo non lo vuole nessuno , e dobbiamo tenercelo…

  3. purtroppo e’ veramente inguardabile e Corioni non sa piu’ come fare per mandarlo via certo che se un altra volta fate i contratti piu’ corti e’ meglio . L’ha gia’ venduto 3 o 4 volte e come un pacco difettoso torna sempre al mittente.

  4. peccato,speravo di non vedere più le sue scarponate e le sue mani sui fianchi e a lamentarsi quando non è già in terra, remingo paracarro piantato nel deserto a farsi ombra da solo .
    se avesse iniziato la carriera negli anni 70 o 80, dove allora in campo c’erano fior di giocatori, la sua carriera sarebbe iniziata e finita in serie d .
    vista la pochezza tecnica e lo svogliato agonismo che sempre lo ha contraddistinto, quì come in tutte le altre squadre nella quali non ha lasciato traccia . da noi ha lasciato traccia, sì, sul blocchetto assegno di corioni !
    Bidù

  5. piu cresce il numero delle sue presenze nel brescia e minore è il gradimento dei tifosi per lui, un motivo ci sarà!è iniziato il 13 esimo anno da quando è arrivato a bs e devo sentire ancora un commento positivo su di lui, fermo restando che negli anni in cui è andato via nessuno l’ha rimpianto

  6. La traccia più negativa rimane quella dell’ultima retrocessione in B, quando pur con il rendimento altrettanto scarso o altalenante dei vari Diamanti ed Eder, sbagliò una valangata di gol "già fatti" e tutti decisivi. Ci saremmo salvati, e il non averlo fatto avrebbe ampiamente giustificato il non vederlo più al Rigamonti. Eppure…

  7. Non e’ un giocatore da serie A. Punto. In B, in questa B, e’ una punta piu che discreta, che ci aiutera’ a raggiungere l’obiettivo stagionale, cioe’ la salvezza tranquilla. I suoi detrattori spesso esagerano dimenticando che qualcosina ha fatto. I suoi sostenitori invece citano troppo spesso il numero di gol fatti nel Brescia (diventera’ il giocatore con piu gol con questa maglia) dimenticadno di guardare in QUANTE partiite ha segnato quei gol. (per esempio, se Dario HUbner avesse giocato nel Brescia le stesse partite di Caracciolo avrebbe messo molti piu gol. Fine, dimenticavo…sempre SOLO Brescia. ps: per Piergi: Su eder concordo, sciatto, pingue come un frate gaudente, annoiato e presuntuoso, Diamanti invece per me fece una discreta stagione, se i nostri geni in panchina non lo avessero fatto gicoare terzino destro…

  8. Haynau ha ragione, qualcosa ha pur fatto (e vorrei ben vedere visto il numero delle partite che ha giocato e tenuto conto del fatto che o segnava lui o non segnava nessuno), ha cmq anche ragione sul fatto che sia un giocatore da serie b e l’ha dimostrato in più annate.
    Poi appellarsi ai numeri nudi e crudi è quantomeno superficiale, anche un certo Gilardino numeri alla mano fece bene in 2 annate di milan eppure quando se ne andò i milanisti non lo volevano vedere nemmeno dipinto.

  9. sarebbe utile ricordare che la media goal si basa sui minuti giocati e non sul numero di partite , a occhio senza conoscere i dati non credo che Caracciolo abbia una media altissima

  10. Distinguere tra minuti giocati e presenze puó servire a valutare un giocatore nel medio breve periodo, quando come nel caso di caracciolo è una vita che giochi a brescia sia i minuti che le presenze sono implacabili: è un giocatore di serie b

  11. ecco , Caracciolo con 210 presenze ha totalizzato 92 goal ( giocando sempre i 90 minuti ) Hubner con 129 presenze ne ha fatti 75 ( partendo molte volte dalla panchina) , tirate voi le somme. E tralascio gli anni 60 e 70 altrimenti ve ne sono almeno altri 10 meglio di Caracciolo.

  12. grazie a utente mediagoal per ricerca statistica. Io andavo a "orecchio" …ma ero abbastanza sicuro che come efficienza realizzativa Dario Hubner fosse un paio di piste avanti.. (unica marginale osservazione: anche Caracciolo, soprattutto all’inizio, fece qualche apparizione dalla panchina, ma non sposta la questione)

  13. altra statistica interessante sarebbe quanti di quei gol sono stati fatti in A e quanti in B: sempre a orecchio, Dario Hubner ne ha fatti almeno altrettanti fra A e B…. il che sposta di molto la statistica, per me…

LEAVE A REPLY