Omb, in arrivo 7 ingiunzioni di pagamento per 400mila euro totali di insoluto

0

(a.c.) Le commesse non mancano. E pare non manchino nemmeno potenziali acquirenti esteri, da Inghilterra e Sud-Est asiatico (leggi la notizia dello scorso luglio). Eppure all’Omb, società partecipata al 100% dal Comune di Brescia, sono in arrivo ben 7 ingiunzioni di pagamento per un totale di 400mila euro di debiti insoluti. 

Il tribunale di Brescia ha avallato le richieste di sette ditte che vantano crediti nei confronti dell’azienda, artigiani bresciani che da mesi attendono di essere pagati per lavori già consegnati. La notizia è riportata stamane sulle colonne di Bresciaoggi. Dal 2009, quando la Loggia salvò l’azienda dal fallimento, facendola propria, il bilancio è costantemente in crescita eppure, anche a causa dei tempi di pagamento delle pubbliche amministrazioni clienti Omb, evidentemente ci sono problemi di liquidità. Ancora nessun commento dalla Loggia.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. OMB vanta crediti nei confronti di pubbliche amministrazioni ma essendo partecipata al 100% dal Comune, pur in momenti di contingentamento del credito, non dovrebbe avere difficoltà ad accedere, in particolare, ad operazioni di factoring per smobilizzare i crediti e procurarsi liquidità. Strano.

  2. No Piergi, ormai i crediti verso o garantiti da PA non sono più sicuri per le banche. La dilazione di pagamento alle calende greche rende la scadenza "incerta" e quindi non scontabile.

  3. Tecnicamente, pensavo alla cessione del credito pro-soluto ad una società di factoring ed anticipazione, a questo punto pur costosa, di almeno il 50% dei crediti. Poi, in effetti, è Brescia Mobilità e solo indirettamente il Comune a detenere il conrollo quasi totalitario di OMB. Sullo sfondo, una partecipazione assai impropria in una società che non rende servizi alla cittadinanza e ancor più sullo sfondo…la vecchia proprietà cui Paroli ha fatto un gran bel regalo.

LEAVE A REPLY