Nomade 18enne sorpresa a rubare al Violino: calci e pugni a moglie e marito

0

(a.c.) Dalla provincia di Vercelli a Brescia, una trasferta "di lavoro" per una nomade 18enne, arrestata dai carabinieri ed ora in villeggiatura nel carcere femminile di Verziano.

I fatti risalgono al tardo pomeriggio dell’ultimo dell’anno. A.D., queste le iniziali della nomade residente a Crescitino in provincia di Vercelli, è stata vista da una coppia sul balcone di un appartamento di un condominio in via Terza al villaggio "La Famiglia" del quartiere Violino. Alle urla della moglie, la giovane è entrata in casa e si è precipitata giù dalle scale, dove però ha incontrato la donna. Dopo una violenta colluttazione, mentre la ragazza stava per avere la meglio, è arrivato il marito della donna, che dopo aver ricevuto un calcione nel basso ventre è riuscito a fatica a bloccarla fino all’arrivo dei carabinieri. 

La nomade, con alle spalle numerosi precedenti per furto, aveva con sé un orologio di valore, del quale non ha voluto rivelare la provenienza. Pare che sia riuscita ad entrare nell’appartamento del Violino grazie a un pezzo di plastica e un cacciavite. Ora si trova in carcere in attesa del processo. 

 

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY