Alcuni sono nuovi, altri già conosciuti: i nomi dei bresciani che potrebbero entrare nel Pirellone

0

Umberto Ambrosoli, nella sua lista civica punta anche su esponenti bresciani. Tra i nomi che circolano Nicola Boni, nipote dello storico sindaco di Brescia, Rosa Vitale, rappresentante del mondo della scuola, ma anche Zaltieri ex segretario provinciale della Cisl. Queste alcune delle figure che vanno a riempire le liste in fase di ultimazione. Come si legge sul Corriere tutti i partiti stanno definendo gli ultimi nomi. Il Pd pesca tra nuovo e "vecchio" confermando Gianantonio Girelli e Giambattista Ferrari, Paolo Pagani della direzione provinciale, Antonio Vivenzi sindaco di Paderno Franciacorta e Corrado Tomasi sindaco di Temù. Tra le donne Laura Parenza e Antonella Montini, consigliere in Provincia. Per il Pdl girano i nomi di Alberto Cavalli, già sottosegretario in Regione, e Paolo Mantelli consigliere provinciale. Margherita Peroni e Mauro Parolini stanno valutando se ricandidarsi. Gira anche il nome di Maurizio Margaroli assessore alle attività produttive in Comune a Brescia e di Gianfranco Tomasoni assessore all’agricoltura in Provincia, mentre tra le donne Maria Chiara Fornasari, consigliere comunale e Anna Rivadossi. Per "Fratelli d’Italia Centrodestra nazionale" ci sarebbero in pista l’assessore provinciale Fabio Mandelli  e l’assessore comunale Mario Labolani. La lista Maroni è invece al completo guidata dall’ex sindaco di Palazzolo Alessandro Sala, e non ricandiderà gli uscenti Marelli e Toscani. La Lega Nord sta ancora decidendo, l’Udc ripunta su Gianmarco Quadrini, il Fli candida Luca Feroldi, e Italia Futura lEnrica Villanuova, avvocato. Per il Movimento 5 stelle i nomi usciti dalle primarie on line sono noti e della società civile: Magda Andreola libera professionista, Paola Zanolli impiegata, Giampietro Maccabani dipendente pubblico, Giorgio Pasini Ruffoni imprenditore come Gianluca Zandini, Laura Colombini disoccupata, Emanuele Salogni e Marco Turra, studenti, Fabio Lancini e Adriana Damonti liberi professionisti.

Comments

comments

LEAVE A REPLY