Debutta anche a Brescia Fratelli d’Italia. “Obiettivo 14 per cento”

24

(a. tonizzo) "Fratelli d’Italia, l’Italia chiamò". Questo lo slogan – ovviamente tratto dall’inno di Mameli – dell’omonimo partito di Centrodestra nazionale fondato da Giorgia Meloni, Guido Crosetto e Ignazio La Russa il 22 dicembre scorso e presentato oggi pomeriggio all’hotel Master di via Apollonio, in città.

I deputati Massimo Corsaro e Viviana Beccalossi, con il consigliere comunale Achille Farina – e molti altri, tra i quali Mario Labolani, Fabio Mandelli, Diego Invernici, Andrea Ghezzi, Gianpietro Maffoni, Carlo Zamboni, Massimo Stellini, Lorenzo Borzi, Fausto Cassetti e Vincenzo Celano – hanno dato il battesimo ad una realtà le cui parole chiave sono "politica pulita, onestà, coerenza e meritocrazia". "Non sempre, infatti – ha commentato Beccalossi – il migliore è venuto davanti a chi aveva un amico. Ma ora basta: dotati di codice etico, sicuri che in politica non sia necessario ‘sporcarsi le mani’, ci proponiamo come alternativa alla sinistra e al governo Monti. Non abbiamo un soldo, né una sede, ma emozione, passione e tanto cuore".

“Sono stati i bresciani, specialmente dopo l’opportunità persa delle primarie a chiedere una ventata di novità, per recuperare l’entusiasmo", ha commentato Farina (già esponente di Forza Italia). "Non siamo una riedizione di An”, ha quindi aggiunto Corsaro, “ma una nuova occasione per i cittadini di centrodestra per dare albergo ad una somma di sensibilità che in Italia in Pdl non poteva più esprimere. Gli impegni presi con gli elettori per noi sono la bussola. Per questo”, ha concluso, “ci rivolgiamo a quel 75% dei votanti Pdl che non appoggiava Monti e a quel 25% che non vota più Pdl”. Quanto alle aspettative, come emerso durante la conferenza, il range va “dal 4 al 14 per cento”. “Non ci poniamo limiti”, ha quindi precisato Corsaro, “ed auspichiamo che, da domani, a Brescia siano tantissimi ad indossare il braccialetto tricolore con il nodo: il nostro simbolo".

Comments

comments

24 COMMENTS

  1. Bene, hanno dato oggi il battesimo al nuovo Movimento, a fine febbraio arriverà…l’Estrema Unzione. Soprattutto quando è la Beccalossi a dire: "Non sempre il migliore è venuto davanti a chi aveva un amico". Roba da non credere…

  2. A sinistra esistono varie possibilità di scelta, nella Destra non esisteva un alternativa al PDL dato che il FLI si è schierato con i centristi.Quindi che ben venga un partito che possa raccogliere l’elettorato di centro-destra che non può essere rappresentato solo da Berlusconi.

  3. "Non sempre, infatti il migliore è venuto davanti a chi aveva un amico." Saranno pure fratelli d\’Italia, ma non dell\’italiano di Manzoni e D\’Annunzio…Viste le prossime elezioni, la frase ricorda "Io speriamo che me la cavo"

  4. certo che, a leggere la maggior parte dei commenti, a prescindere dalla valutazione oggettiva sulla nascita di un movimento politico (qualunque esso sia), che è la dimostrazione di un tentativo di fare quello che ancora non si è fatto, i commentatori sembrerebbero, per lo più, marxisti-leninisti della prima ora o loro discendenti diretti. Considerando gli eccezionali risultati ottenuti da tali supporters del comunismo reale, tanto caro ai turisti italiani che vanno regolarmente in Corea del Nord per ossigenare il cervello, c’ è da sperare in un loro totale coinvolgimento nella nascita della terza repubblica.

  5. Dopo i risultati amministrativi delle giunte precedenti il 38% vota ancora PD tutto è possibile anche che Monti vinca le elezioni….

  6. Ma i cittadini non entreranno mai con forme di democrazia diretta nelle stanze della decisione pubblica? Sempre le solite facce che non sanno vivere che di politica rappresentativa (di loro stessi).Fanno poi tutto quanto serve a loro ed alle loro cricche (vedi l’inutilissimo e costosissimo parcheggio nella roccia del Cidneo…roba da matti il solo concepirlo in presenza di crisi di bilanci). Che i cittadini mollino gli olgarchi di dx e sn.

  7. 14% ? Percentuale da trionfo! Cercate sul vocabolario la differenza tra trionfo e tronfio. Quest’ultimo termine: tronfio, prelude il tonfo. Con ‘sti candidati poltronisti è un facile vaticinio: non e necessario essere la Pizia.

  8. Ma che senso ha far nascere un movimento in alternativa al PDL ma che viaggia con il PDL. È’ perché così hanno più tante seggiolino da dividersi? Sono a dir poco ridicoli

  9. Plaudo alla nascita di un partito che mancava. Mancava qualcuno che ci rubasse pure il primo verso dell’inno. Ora non posso cantare l’inno del mio paese perchè corro il rischio di inneggiare ad un partito politico. Che bello nèh? Per fortuna faranno la stessa strada di una Skoda del ’65 senza catene al passo Crocedomini il 31 dicembre alle due di notte. Altrimenti c’era da preoccuparsi. Labo – accetta il consiglio – mollali prima che sia troppo tardi, unisciti a noi, mettiamo su un gruppo, lo chiamiamo i Cugini di Bretagna e andiamo a far serate liscio nel nord della Francia. Sto parlando di soldi a palate. Di sicuro vai più lontano…

  10. sicuro il mio VOTO !!! La Beccalossi mi è sempre piaciuta perchè parla chiaro !!! Vaiiiiiii VIVIANA fergatene delle critiche qui sotto ….

LEAVE A REPLY