Continua la campagna “Libera la domenica”, obiettivo la raccolta di 5.000 firme

0

Mentre continua la campagna "Libera la domenica" promossa dalla Confesercenti e sostenuta da Federstrade e dalla Conferenza Episcopale italiana (Cei), ci sono già raccolte a Brescia e provincia oltre 2.500 firme con l’obiettivo di arrivare a 5000, numero necessario per promuovere una petizione popolare. Risultato eccezionale secondo Alessio Merigo, direttore generale di Confesercenti Brescia "se si considerano i tempi ristretti e l’adesione massiccia da parte dei commercianti, così come dei dipendenti e delle centinaia di cittadini che, con la propria firma, sperano di cassare il decreto Monti per proporre una legge di iniziativa popolare che riconduca alle Regioni la potestà di disciplinare le aperture domenicali" dice al Bresciaoggi.  Il Decreto governativo, che ha liberalizzato gli orari e le aperture domenicali degli esercizi commerciali lasciando ai singoli la facoltà di decidere quando aprire e chiudere ha generato proteste anche da parte dei sindacati dei lavoratori indipendenti (Cgil, Cisl e Uil) e dei panificatori dell’associazione Artigiani Bresciani.  Anche il sindaco Adriano Paroli, il vice Fabio Rolfi e il capogruppo del Pd all’opposizione Emilio Del Bono hanno appoggiato la protesta.  Se a livello nazionale verranno raccolte le 50 mila firme necessarie a proporre una legge di iniziativa popolare, Confersercenti  propone serrande chiuse la domenica, ad eccezione di alcune aperture concordate. La campagna di Confesercenti ha anche un risvolto sociale, visto che la domenica è una giornata da dedicare alla famiglia e a se stessi. Una battaglia non semplice visto che la Corte costituzionale ha respinto il ricorso di otto Regioni che ritenevano anticostituzionale liberalizzare l’orario di apertura e chiusura dei negozi. Per sostenere la campagna «Libera la domenica» basta rivolgersi agli uffici dell’anagrafe di tutti i Comuni bresciani o a uno dei tanti gazebo allestiti da Confesercenti tra città e provincia. Le prossime date utili sono venerdì 11 al mercato del quartiere Fiumicello in città (via Contini), martedì 15 a Rezzato (zona mercato), sabato 19 in corso Zanardelli a Brescia (dalle 15 alle 19), mercoledì 23 al mercato di Palazzolo sull’Oglio e giovedì 31 al mercato di Darfo Boario Terme. Nei prossimi mesi saranno coinvolti anche Bagnolo Mella, Cellatica, Leno, Gavardo, Lumezzane e Gardone Val trompia. Per informazioni è possibile chiamare lo 030 2421697 oppure scrivere una mail a infocomservizi.it.  

Comments

comments

LEAVE A REPLY