Auto blu, la Loggia salda il debito delle multe

0

14 cartelle esattoriali per un valore di oltre 29mila euro.  Equitalia le ha inviate alla Loggia e fanno riferimento alle sanzioni stradali raccolte dalle auto comunali dal 2009 al 2012. Almeno 21mila euro riguardano l’auto blu del sindaco Paroli con 29 multe per eccesso di velocità e 18 per omessa comunicazione del conducente. Con una delibera del 6 dicembre scorso, scrive il Giornale di Brescia, il Comune ha saldato il debito con le prefetture di Brescia, Bergamo, Varese, Verona, Mantova e Milano.

E’ però la Loggia stessa ad essere creditore; infatti ai dipendenti che hanno violato le regole con l’auto pubblica verranno chieste le somme relative alle sanzioni base, così come agli autisti, anche se Paroli si assume l’onere di pagare lui stesso quelle di quando era a bordo dell’auto. Trattandosi però di Cartelle esattoriale l’aggravio per omessa segnalazione del conducente, gli interessi e le spese di notifica non sono imputabili a chi guidava. E quindi la Loggia ha chiesto alla Corte dei Conti come agire. Nelle cartelle ci sono anche multe prese da vari dipendenti, non solo dagli autisti del sindaco, e questo sarebbe sinonimo di una cattiva gestione della procedura di smistamento e pagamento delle multe. 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. il sindaco dica tutta la verità: non è vero che potrà recuperare tutte le somme dall’autista…anche perchè non si sa chi è il vero autista !!! VERGOGNA …. A CASA …. bonus bebè, multe , mattisse …. non ne ha centrata una !!!

  2. Pagare le multe prese è il minimo. Come quando ha pagato x aver usato (lui e la sua giunta) le carte di credito x mangiare e bere. Ripeto: è il minimo. E’ grave essere andati a 200 all’ora!!! E dopo aver dato questo esempio il Comune fa le campagne nelle scuole sulla sicurezza.

LEAVE A REPLY