Bonus Bebè, Fenaroli: “La battaglia per questo bonus discriminatorio è ideologica, ingiusta e dannosa”

0

Anche Marco Fenaroli, candidato sindaco alla Loggia, fa sapere il suo disappunto per la questione del bonus Bebè. "Il Sindaco da tempo è alla ricerca di un giudice che gli dia ragione sul suo bonus bebè per soli italiani: non lo troverà mai perché la sua delibera sbatte contro la Costituzione italiana e contro la normativa dell’Unione Europea, vale a dire contro le libertà democratiche". E aggiunge "L’idea che si facciano figli perché in palio ci sarebbero mille euro o perché, come dice la nuova legge nazionale, ai papà si regala un giorno di congedo dal lavoro appartiene all’immaginario di politici che non hanno la minima idea di che impegno comporta crescere bimbi e bimbe. Si pensi invece a sostenere le famiglie che hanno enormi problemi e che vengono lasciate sole ad affrontarli (da quelle che hanno bimbi in difficoltà, a quelle nelle quali si è perduto il lavoro e che non riescono a pagare servizi come le mense o il trasporto). La battaglia per questo bonus discriminatorio è davvero ideologica (corrisponde al “prima i nostri”), non è giusta ed è dannosa sul piano della educazione culturale e politica. Subito dopo la prima sentenza consigliai di abbandonare questo terreno impraticabile; mi permetto di riproporre l’idea di rispetto della legge, non di una legge qualsiasi, ma di quella fondamentale, che garantisce la convivenza civile".

Comments

comments

1 COMMENT

  1. nonlei non so se il compagno ha figli, comunque, che ne abbia o no, perché non mantiene i figli di qualche cittadino di altri Paesi? non vale la logica del prima il mio; sarebbe una discriminazione ideologica occuparsi solo dei propri familiari.

  2. Di "ideologico,ingiusto e dannoso" c’è solo la strategia coccola-immigrati del pd in combutta con giornalai e magistratura…

  3. sono italiani anche i figli degli stranieri. nascono quí, crescono, faranno altri figli. sono il presente ed il futuro dell’Italia, al pari dei figli degli italiani. i veri stranieri, da tenere ai margini, sono i razzisti.

LEAVE A REPLY