La soddisfazione di Sel: “Un grande passo avanti per un’Italia ancora arretrata sull’argomento”

0

Con un comunicato la sezione bresciana di Sel commenta positivamente la decisione della cassazione di affidare la crescita di un minore ad una coppia omosessuale.

DI SEGUITO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO:

Dalla Cassazione segnale importante. SEL a fianco dei diritti civili delle famiglie omosessuali. Il Coordinamento provinciale di Sinistra Ecologia Libertà di Brescia esprime la propria soddisfazione per la sentenza della Corte di Cassazione, la numero 601 depositata oggi, che ha sancito la piena legittimità dell’affidamento di minori alle coppie omosessuali. Per la Suprema corte un minore può crescere in modo equilibrato anche in una famiglia omosessuale e sostenere che "sia dannoso per l’equilibrato sviluppo del bambino il fatto di vivere in una famiglia incentrata su una coppia omosessuale" non è che un "mero pregiudizio". A sollevare il caso è stata una causa di affidamento fra un uomo di religione islamica e una donna, bresciana, con cui aveva avuto un figlio e che successivamente aveva intrapreso una relazione omosessuale. L’uomo, in Cassazione, ha contestato l’esclusivo affidamento del figlio accordato alla madre dalla Corte d’appello di Brescia (26 luglio 2011), sulla base del fatto che il bimbo era inserito in una famiglia gay per cui avrebbero potuto esserci "ripercussioni negative sul bambino". Dopo la sentenza della Corte costituzionale e di quella di Cassazione che hanno riconosciuto la legittimità del matrimonio civile fra persone dello stesso sesso, oggi la giurisprudenza fa compiere un ulteriore passo avanti sul fronte dei diritti civili ad una nazione totalmente arretrata su questo versante. Sinistra Ecologia Libertà ha da tempo fatto propri i principi di uguaglianza e di libertà rivendicati dalla comunità omosessuale italiana e proseguirà in ogni luogo la propria azione sulla via della perfetta parità di tutte le cittadine e i cittadini di fronte alla legge e per l’abbattimento di ogni pregiudizio e discriminazione. La famiglia non può essere un astratto concetto cristallizzato nel tempo, appannaggio di una cultura normativa e sclerotizzata. La famiglia è dove c’è amore, condivisione e un progetto comune, indipendentemente dal genere di chi decide liberamente di vivere una vita di relazione e di affetto. Non può essere solo la magistratura a farsi carico del benessere di queste famiglie. Sinistra ecologia Libertà è per la piena uguaglianza e quindi per l’estensione di tutti i diritti e i doveri già garantiti agli altri cittadini e cittadine della Repubblica. Nella nostra azione politica siamo e saremo a fianco delle famiglie omosessuali perché i principi di dignità, autodeterminazione e giustizia sociale possano presto tradursi in una legislazione degna di un paese progredito, inclusivo e civile.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Grandi progetti. Concentriamo le energie sull’amore! Se resta un piccolo angolo con deposito di odio, basta indirizzarlo su Berlusconi. Bravi.

  2. A me sembra che l’affidamento in questione sia stato confermato alla madre anche se questa vive con un’altra donna. Diverso è l’affidamento di un minore ad una coppia convivente omosessuale dove nessuno dei due è genitore del minore. Mah…

LEAVE A REPLY