Monte Isola, il sindaco ripresenta un progetto ridotto per costruire un pontile. Legambiente: “Cattivo esempio”

0

In questi giorni, il sindaco di Monte Isola, che nel luglio dello scorso anno si era visto bocciare il permesso per la costruzione di un pontile privato, ha ripresentato un nuovo progetto.

Le opere originarie consistevano nella realizzazione di un pontile su pali con camminamento in legno, dalle notevoli dimensioni di 2 m x 11,25 e l’occupazione di tutto il fronte della proprietà. Tale progetto durante la conferenza dei servizi era stato bocciato dalla Soprintendenza perché “la struttura è paesisticamente invasiva specie nell’ottica di una sua ripetizione per gli altri frontisti vicini”. Il Sindaco ha ripresentato un progetto prevedendo un nuovo pontile con un’area ridotta della metà ovvero 10 mq. L’opera, stavolta, consisterebbe in un pontile di dimensioni di 4 x 2 mt e di una scaletta di 2,40 x 0,8 mt. Questo il commento di Legambiente basso Sebino: “anche il sindaco, che ha fatto della cementificazione del territorio la propria strategia amministrativa, deve sottostare al rispetto delle regole urbanistiche e paesistiche che solo la Soprintendenza fa rispettare”. Questa approvazione, ancorchè ridimensionata, ripropone il tema dell’eccessivo numero di porti e pontili sulle rive del Sebino. Forse è arrivato il momento di una moratoria dei pontili privati sul lago d’Iseo visto l’attuale eccesso di offerta di posti barca. In particolare, sorprende che non sia proprio il Sindaco di Montisola a dare l’esempio visto che a pochi metri da casa sua, in località Carzano, c’è un porticciolo pubblico semivuoto e facilmente utilizzabile.

Comments

comments

LEAVE A REPLY