Le tartarughe “aliene” in arrivo dal Mississipi sbarcano a Sirmione. Ma sono ospiti non gradite

0

Due sono state scovate mentre vagavano per il canneto di Colombare, frazione di Sirmione, un’altra è stata avvistata mentre nuotava nel Porto Castello. Tutte e tre appartengono alla specie delle tartarughe “aliene” (vale a dire altamente invasive) “Trachemys scripta elegans” in arrivo dal Mississipi ma dalla rapida diffusione anche nel Nord Italia. Una diffusione che preoccupa non poco visto che la “Trachemys” è inserita nell’elenco mondiale delle 100 specie più invasive: alcuni studiosi la ritengono una temibile predatrice, altri credono sia prevalentemente insettivora nei primi anni di vita e vegetariana in età adulta. Ora tre esemplari di questa specie sono arrivate anche sul Garda, con la conseguente preoccupazione da parte di chi teme la loro voracità. Con ogni probabilità le tartarughe del Mississipi sono state abbandonate da qualcuno mentre erano ancora piccole. Le loro dimensioni in età adulta si aggirano infatti intorno ai 30 centimetri di diametro e l’aspettativa di vita va dai 25 ai 35 anni a seconda che viva in cattività o allo stato brado.

Comments

comments

LEAVE A REPLY