Movida al Carmine, Muchetti (Pd) punta il dito contro Visconti, Paroli e Rolfi. “Un completo fallimento”

0

Con una lettera il consigliere del Pd Valter Muchetti torna sulla arcinota questione della movida del Carmine per porre alcune domande a diversi soggetti istituzionali che avrebbero il compito di occuparsi della vicenda.

DI SEGUITO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO:

Al Presidente della Commissione Politiche della Sicurezza e Decentramento, Gaetano Visconti, vorrei chiedere come sia possibile ch’egli non sia ancora riuscito a convocare la seduta della Commissione da lui presieduta, formalmente richiesta il 29 ottobre scorso, e più volte sollecitata, dal sottoscritto e dal consigliere Luciano Cantoni. Ora che vacanze natalizie e neve hanno cessato di costituire se non accettabili almeno plausibili scusanti, lo inviterei a non indugiare oltre, a superare la paura di creare fastidio alla Giunta silente ed assente su questo tema e a procedere al più presto alla dovuta convocazione.

Dal sindaco poi, mi piacerebbe sapere se la lettera con la quale Comitati e cittadini del Quartiere Carmine comunicavano la messa in mora del Comune sia finalmente arrivata nell’ufficio preposto oppure giaccia ancora in qualche cassetto, seguendo con ciò lo stesso destino delle multe prese dalla sua autovettura. Del fatto che sia effettivamente pervenuta, del resto, è testimone la ricevuta di ritorno della raccomandata, regolarmente pervenuta ai mittenti…

Quanto al vicesindaco Rolfi, assiduamente impegnato su tutto il territorio provinciale per la difesa del proprio partito politico e che ben farebbe a dedicare molto più tempo all’attività per la quale viene stipendiato, sarebbe interessante verificare quale sia la sua spiegazione del fatto che buona parte dei residenti del Quartiere Carmine – gli stessi che della movida si lamentano – ritengano assolutamente insoddisfacenti le proposte fino ad oggi presentate. Soprattutto, però, incuriosisce capire come egli si spieghi la mancanza di risultati nell’azione delle Forze dell’Ordine che rispondono al suo caro (nel senso di costoso per le casse comunali) assessorato e preposte al rispetto delle regole che risultano essere attualmente ancora in vigore. Rispetto che per altro è stato, in questi anni, uno dei “cavalli di battaglia” della sua propaganda e riguardo al quale è indubbio egli sia stato invece piuttosto assente: la città è oggi, dopo cinque anni, più sporca; il numero di stranieri è aumentato, i centri massaggi cinesi sono proliferati e la prostituzione non è certo stata arginata. Il rispetto delle regole, del resto, manca in più zone della città: come al Carmine, così in Borgo Wuhrer, altrettanto provato dal fenomeno di una movida senza controllo.

Un completo fallimento, perciò. L’inefficacia degli atti di questa Amministrazione, del resto, è sotto gli occhi di tutti, e paradossale testimonianza ne è la battagliera “discesa in campo” dello stesso fratello del Sindaco. La movida è e sarà possibile solo a patto di un concorde rispetto delle regole. In caso contrario non potrà che costituire per il Quartiere ulteriore motivo di difficoltà e degrado.

Ciò che tuttavia maggiormente preoccupa è l’incapacità della Giunta di identificare quali siano le reali priorità, tanto in questa vicenda come in ogni altra questione che riguardi la città, così come l’indisponibilità ad ascoltarne la voce. Auspicavo che, come richiesto, alla sollecitata seduta della Commissione potessero prendere parte anche le Associazioni che nel Quartiere e per il Quartiere lavorano da anni, ma mi pare d’aver compreso che ciò non si potrà per qualche ragione dare. E si tratterà, perciò, dell’ennesima occasione perduta.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Come al solito arrivano commenti da individui che nemmeno sanno di cosa parlano. Al posto suo mi preoccuperei del suo fegato, se come parrebbe è un frequentatore della movida; per il cervello, invece, non c’è…problema.

  2. A me questa movida e questa amministrazione che fa di tutto per non risolvere il problema puzza molto di sporco….
    E fu così che si scoprirono altri scandali

  3. Non possiamo che apprezzare la posizione assunta dal consigliere il quale altro non fa che sollecitare un dibattito in sede alla commissione preposta ad affrontare le tematiche relative alla movida. Al contrario l’assessore competente e la parte della commissione facente riferimento alla maggioranza brillano per la latitanza, segno di un autentico disprezzo per le regole democratiche.

  4. Grande Gianfranco col tuo piccolo sei riuscito a mettere al centro dell’attenzione la Movida. Adesso tutti intervengono (tranne l’amministrazione che non ha ancora capito il problema). Fortunatamente ci sei stato tu a rompere il ghiaccio se no a quest’ora eravamo ancora non so dove.

  5. Egregio Sig. Muchetti, se mi consente, come residente del quartiere che conosce perfettamente la situazione, mi permetto di fornire una risposta sul silenzio dell’Amministrazione Comunale. Tutti i soggetti nel tempo intervenuti (il Comandante del Distaccamento del Carmine della Polizia Municipale, il Presidente della Circoscrizione Centro Bonardi, l’Assessore Margaroli, l’Assessore Labolani, il Vice Sindaco Rolfi, l’Onorevole Saglia e, da ultimo, il Sindaco Paroli che ha finalmente manifestato il suo pensiero) non possono fare altro che continuare a NON VOLERE AFFRONTARE la situazione nella sua vera realtà perchè tutti questi signori sanno di essere in TORTO MARCIO. Come potrebbero ora, SE FOSSERO PERSONE RAGIONEVOLI, affrontare (ripeto affrontare) il cuore del problema, prendere atto di tutte le trasgressioni a leggi e regolamenti, ammettere la carenza di controlli?
    Purtropp o l’obiettivo NON E’ LA SALUTE DEI CITTADINI ma l’interesse economico di qualcuno e soprattutto I VOTI.
    Ciò è molto squallido (soprattutto per CHI sta amministrando la città e che dovrebbe salvaguardare i diritti fondamentali dei cittadini) ma purtroppo è così.

  6. E’ l’amministrazione comunale che deve fare delle proposte. E dopo è stato ripetuto più volte da tutti, residenti, Fratello del Sindaco Gianfranco Paroli, ieri dall’Avv. Onofri oggi da Muchetti LA PRIMA COSA CHE BISOGNA FARE E’ FAR RISPETTARE LE REGOLE IN VIGORE E APPROVATE DA QUESTA GIUNTA NEL 2009 CON IL REGOLAMENTO DI POLIZIA URBANA.
    Ti ricordi quel regolamento che vietava di mangiare meloni al parco? Di sedersi sui monumenti? Di non mangiare kebab per strada????
    ECCO PROPRIO QUESTO REGOLAMENTO DEVE ESSERE FATTO RISPETTARE

  7. L’amministrazione comunale non deve fare proposte nè c’è bisogno di queste ultime: si deve solo far rispettare le leggi ed i regolamenti sia comunali che nazionali……… ma forse qualche promessa e piacere ad amici impedisce tutto ciò!

  8. Andiamo averificare tutti gli appalti che ci sono stati: sia per quanto riguarda l’apertura delle attività sia per quanto rigurda le manifestazioni patrocinate dal comune di brescia e daklla circoscrizione centro.

    Ad esempio come è stato possibile che la scorsa estate un esercente (promotore dell’associazione Carminiamo)abbia potuto festeggiare i propri 40 anni in strada facendo chiudere tutta via fratelli bandiera e mettendo musica oltre i 100 decibel costringendo tutti i residenti ad evacuare le proprie abitazioni??? Come ha avuto questo permesso chi glielo ha dato? Manco si trattasse di un divo di Hollywood.

    Contin uiamo….
    Come fanno gli esercenti a poter parcheggiare le proprie vetture in divieto di sosta e non prendere mai le multe???????? Che permesso bisogna richiedere al comune per fare ciò???? Lo possiamo richiedere anche noi residenti????

    Sia mo arrivati fin qua e andremo avanti finchè non verrà fuori tutto ciò che ci sta dietro

  9. e se la movida facesse perdere al signor Rolfi non solo le elezioni comunali ma anche il posticino in regione o a Roma ladrona…….. forse adesso saltano fuori tutti gli altarini!

  10. Complimenti per le argomentazioni. Sicuramente ti e’ costata molto, in termine di energie cerebrali: questo la rende apprezzabile.

  11. movida?!? movida?? ahahahahahhahahahaha hahahahahaahhaahahah bella questa! 4 figli di papà che da p.le Arnaldo si spostano al Carmine una sera a settimana perchè ora va di moda così e da mesi non si parla d’altro sui giornali bresciani! Ma quando parliamo di cose serie in questa città? gli argomenti non mancherebbero..
    Ma li avete visti gli avventori della "movida" chi sono in buona parte?? i vostri figli/nipoti, cari residenti del centro città! mica alieni!

    Oddio siamo veramente la città degli arricchiti paesani quadri!
    Cioè ma avete provato una volta ad uscire da questa Silent Hill di città per vedere dove realmente le proprie città le vivono???

    Cari residenti del Carmine in rivolta, la vostra tanto temuta "movida" passerà, come tutte le mode.. questa città di derelitti (a tutti i livelli amministrazione e cittadinanza) non è in grado di cavare un ragno da un buco immaginiamoci se è in grado di trasformare un fenomeno, magari anche rumoroso, in qualcosa di propedeutico x tutti quanti!

  12. Possibile che anche il consigliere Muchetti ignori che gli stessi problemi del Carmine e di Borgo Wuhrer esistono anche per Piazza Arnaldo e dintorni?

  13. movida?!? movida?? ahahahahahhahahahaha hahahahahaahhaahahah bella questa! 4 figli di papà che da p.le Arnaldo si spostano al Carmine una sera a settimana perchè ora va di moda così e da mesi non si parla d’altro sui giornali bresciani! Ma quando parliamo di cose serie in questa città? gli argomenti non mancherebbero..
    Ma li avete visti gli avventori della "movida" chi sono in buona parte?? i vostri figli/nipoti, cari residenti del centro città! mica alieni!

    Oddio siamo veramente la città degli arricchiti paesani quadri!
    Cioè ma avete provato una volta ad uscire da questa Silent Hill di città per vedere dove realmente le proprie città le vivono???

    Cari residenti del Carmine in rivolta, la vostra tanto temuta "movida" passerà, come tutte le mode.. questa città di derelitti (a tutti i livelli amministrazione e cittadinanza) non è in grado di cavare un ragno da un buco immaginiamoci se è in grado di trasformare un fenomeno, magari anche rumoroso, in qualcosa di propedeutico x tutti quanti!

  14. E’ vero quanto dice, anzi il problema e’ di altre zone ancora e investe, qua e la’ buona parte di Brescia. Quindi sarebbe buona cosa che tutte le persone che vivono questo tipo di problema si organizzassero per imporre il rispetto delle regole.

LEAVE A REPLY