Leno celebra la Giornata della memoria con un convegno “per non dimenticare”

0

Era il 27 gennaio del 1945. Dopo una estenuante battaglia, il campo di sterminio di Auschwitz in Polonia viene liberato dagli alleati. Questa data storica segna oggi la Giornata Internazionale dedicata alla Memoria delle vittime dell’olocausto. Una data che oggi è simbolo di emancipazione civile. Per non dimenticare lo sterminio e le persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati nei campi nazisti, l’I.I.S. “V. Capirola” di Leno (BS) in collaborazione con la Biblioteca Richeriana del Dominato Leonense propone, domenica 27 gennaio 2013 alle ore 20,30, un momento di riflessione storica sul tema della Shoah. La conferenza affronterà vari argomenti, tra cui la questione ebraica in Germania durante il nazismo, i collaborazionisti italiani al progetto di sterminio degli ebrei, gli oppositori italiani di ieri e di oggi di fronte a nuove forme di indifferenza. Durante il convegno interverranno Nicola Bertolucci, docente dell’ Istituto “Capirola”, Marino Ruzzenenti, cultore di storia nonché studioso di interculturalità e Romano Colombini, combattente della libertà. L’incontro si terrà presso Villa Badia in Leno, sede della Fondazione Dominato Leonense e della Biblioteca Richeriana del Dominato Leonense. “E’ importante non cadere nell’oblio e nell’indifferenza: è un pezzo agghiacciante della nostra storia – spiega Bertolucci – ed è necessario tenere acceso il ricordo e soprattutto lo studio critico di questa tragedia affinché esperienze di questo tipo non si ripetano mai più”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Che bello se si facesse anche una GIORNATA in RICORDO delle FOIBE !!! Ma la bilancia pesa sempre e solo da una parte !!! E quindi treni per le FOIBE non se ne organizzano perchè sarebbe troppo imbarazzante far conoscere ai giovani anche i massacri delle FOIBE !!!

LEAVE A REPLY