“Natura in Tutte le Lingue del Mondo”, Domenica 20 gennaio al Museo di Scienze Naturali di Brescia

0

Il progetto "Natura in Tutte le Lingue del Mondo" si propone di accompagnare i partecipanti all’evento in un giro del mondo alla scoperta delle bellezze che si nascondono nei diversi angoli della Terra, attraverso il contributo di giovani studenti bresciani in collegamento skype dall’estero e di studenti stranieri accolti da famiglie bresciane partecipanti ad un programma di studio di Intercultura. Dalle foreste di conifere del Canada alle dorate spiagge del Costa Rica, dove si assiste all’ emozionante evento della nascita dei piccoli di tartaruga, passando per i fossili di dinosauri in Argentina e i panorami Australiani, si potranno ascoltare le testimonianze di Federica dal Costarica, Lucrezia dall’Argentina, Francesco dal Canada, Alessandro e Marta dalla Cina, Alberto, Micol e Simona dalla Thailandia, Anna e Chiara dal Venezuela e altri 8 studenti partecipanti ad un programma di Intercultura, che si trovano in questi luoghi non come turisti ma come parte integrante di una comunità.

Esiste, infatti, un legame indissolubile tra gli aspetti socio-culturali dei gruppi umani e l’ambiente nel quale vivono; le differenze culturali tra i popoli, infatti, possono essere interpretate come il risultato di meccanismi adattivi che hanno portato allo sviluppo di risposte comportamentali diverse, funzionali alle richieste ambientali. L’ambiente ha plasmato nel corso dei secoli diversi aspetti della cultura, dalle pratiche quotidiane alla struttura della lingua, dai modelli educativi ai legami tra gli individui. L’esistenza di una relazione così stretta tra natura e cultura stimola ulteriormente la curiosità verso ambienti naturalistici ed ecosistemi diversi dal nostro, consapevoli che essi rappresentano una porta d’accesso privilegiata per iniziare a comprendere un popolo e la sua cultura. Lo sanno bene, i volontari dell’associazione AFS-Intercultura, associazione che da più di 50 anni promuove e organizza scambi ed esperienze interculturali, inviando ogni anno quasi 1600 ragazzi delle scuole secondarie a vivere e studiare all’estero ed accogliendo nel nostro paese altrettanti giovani di ogni nazione che scelgono di arricchirsi culturalmente trascorrendo un periodo di vita nelle nostre famiglie e nelle nostre scuole. Intercultura si prefigge l’obiettivo di favorire l’incontro e il dialogo tra persone di tradizioni culturali diverse aiutandole a comprendersi e a collaborare in modo costruttivo, accrescendo nei partecipanti il senso di appartenenza a una società basata su problematiche sempre più globali ma caratterizzata da infinite realtà locali. L’esperienza AFS/Intercultura fornisce uno stimolo in più per appassionarsi alle questioni internazionali e sentirsi partecipi nella ricerca delle soluzioni ai problemi.

Per maggiori informazioni sull’attività di domenica 20 gennaio e sulle altre attività organizzate dai volontari del Centro locale di Intercultura di Brescia, è possibile contattare Stefano Lodetti, Presidente del Centro locale, all’indirizzo lodetti.stefano@gmail.com

Comments

comments

LEAVE A REPLY