Casazza, inaugurato il centro servizi. Rolfi: “Decentramento amministrativo rispettato, come da programma elettorale”

0

Il vicesindaco di Brescia, Fabio Rolfi, ha inaugurato questa mattina il nuovo centro servizi di via Gadola 18 (quartiere Casazza). Il progetto ha previsto l’adattamento di un’ala a sud della scuola elementare come sede del Centro Sociale per la Circoscrizione Nord e come uffici per l’anagrafe decentrata.
“Sono molto soddisfatto per l’inaugurazione di questi nuovi spazi, perché consentono di offrire i servizi di anagrafe in maniera sempre più capillare – ha dichiarato il vicesindaco di Brescia Fabio Rolfi – Il decentramento amministrativo era uno dei punti programmatici principali di questa Amministrazione e stiamo rispettando gli impegni. Le circoscrizioni, per come le conosciamo ora, non esisteranno più dopo la prossima tornata elettorale ed è dunque fondamentale per noi riuscire già da ora a decentrare i servizi in modo tale che i cittadini possano usufruirne senza doversi necessariamente recare in una sede centrale. Questi spazi permetteranno dunque agli anziani della zona di avere strutture adeguate per l’aggregazione e ai residenti del quartiere Casazza di avere sotto casa tutti i servizi anagrafici necessari”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. I residenti del quartire Casazza hanno da anni anche qualcos’altro sotto casa, ma per quello lo sceriffino non ha potuto fare molto…

  2. Anche il programma con l’eliminazione delle circoscrizioni voluto da Calderoli…..medita te gente quando dovrete rivolgervi direttamente in comune per poter parlare con gli amministratori della vostra città,saprete chi ringraziare.

  3. Ricordo quanto diceva il ministro Rino Formica: in Italia c’è una politica fatta da nani e ballerine… nani ne abbiamo ancora, vedi Rolfi, quanto alle ballerine …in parte sono state rimpiazzate.

  4. Se non erro, nel programma elettorale non era prevista l’incentivazione della MOVIDA al Carmine con la distruzione della vita dei residenti del quartiere.
    Ora il Sig. Rolfi diventerà, sicuramente consigliere se non addirittura assessore regionale ( con almeno 10.000 euro netti mensili assicurati).
    Si perché’ lui, secondo il suo angelo custode Maroni, e’ uno che ………..
    CHE SQUALLORE!!!

LEAVE A REPLY