Centrale a biomasse, il sindaco di Castegnato chiede un incontro al collega di Rodengo Saiano. “Anche noi siamo coinvolti”

0

Con una lettera, la terza, il sindaco di Castegnato Giuseppe Orizio chiede al collega di Rodengo Saiano la convocazione di un incontro per discutere sulla futura centrale a biomasse che sarà realizzata nel comune di Rodengo, ma avrà conseguenze anche sul limitrofo comune di Castegnato.

DI SEGUITO IL TESTO INTEGRALE DELLA LETTERA:

Apprendiamo solo oggi, dai quotidiani locali, del “tavolo tecnico” attivato presso il Comune di Rodengo Saiano per affrontare le problematiche dei fumi e degli odori emanati dalla centrale a biomasse legnose. Sottolineiamo con disappunto che a tutt’oggi nessuna risposta è pervenuta alle nostre precedenti lettere del 6 febbraio e 8 maggio 2012 e tanto meno siamo stati in alcun modo informati o convocati per affrontare le molteplici questioni poste nelle nostre comunicazioni.

Abbiamo più volte sottolineato la preoccupazione per gli effluenti emessi da questo impianto che non ristagnano solo nel comune di Rodengo, ma arrivano anche nelle case del nostro Comune, distante solo alcune centinaia di metri, in quanto la Centrale a biomasse sorge su un fondo agricolo al confine di Rodengo più in prossimità del centro abitato di Castegnato che di quello di Rodengo Saiano. Abbiamo altresì fatto presente che già nel periodo estivo, in non pochi casi, il territorio di Castegnato è attraversato, da nord a sud, dagli odori e miasmi generati da compost derivanti dalla trattazione del verde, ed è pertanto facilmente ipotizzabile che anche ciò che verrà generato dalla centrale possa anch’esso scaricarsi sul territorio di Castegnato. Nelle nostre precedenti comunicazioni (tutte inspiegabilmente senza alcuna risposta) chiedevamo di attivare una Commissione con la presenza anche del Comune di Castegnato, per esercitare quei controlli e verifiche sul funzionamento dell’impianto, in grado di contribuire a quella trasparenza e condivisione delle informazioni e delle verifiche che sono secondo noi parte essenziale del rapporto che si deve instaurare con la popolazione, quale garanzia che l’impianto è e sarà rispettoso della salute e dell’ambiente. 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. " Sottolineiamo con disappunto che a tutt’oggi nessuna risposta è pervenuta alle nostre precedenti lettere del 6 febbraio e 8 maggio 2012"… Per forza: il momento in cui un Comune deve far sentire la sua opinione è la Conferenza dei servizi. E mi pare che ai tempi il comune di Castegnato non disse nulla. O ricordo male?

LEAVE A REPLY