Fornasari (Pdl): “Bragaglio non se la prenda se non concertiamo con lui le nostre scelte”

0

Non si fa attendere la replica del PdL che affida il compito di rispondere alle parole di Bragaglio alla portavoce del coordinamento cittadino Mariachiara Fornasari. "Sono davvero fuoriluogo e senza pertinenza le parole del consigliere comunale Claudio Bragaglio che pare trascorrere le sue giornate a preoccuparsi delle faccende di casa nostra invece di risolvere le frizioni tra lui ed il suo gruppo in Loggia" afferma la Fornasari, "le eventuali decisioni che prederemo al nostro interno non riguardano Bragaglio e mi auguro che lo stesso non si risenta se sceglieremo di non concertarle con lui, dato anche che al PdL non interessano i fatti del PD" prosegue Mariachiara Fornasari consigliere in Loggia e portavoce del partito. "Fanno sorridere le esternazioni di Bragaglio che pare avere molto tempo da perdere in chiacchiere e pettegolezzi da bar, piuttosto di cercare di andare d’accordo con il suo gruppo; se il consigliere ha voglia di confrontarsi in Consiglio Comunale ed è così curioso di sapere cosa ne sarà del nostro futuro sarà a breve accontentato, a patto che anche lui ci racconti qualche interessante dinamica di casa PD". conclude Fornasari

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Come far finta di non capire e parlare d’altro….
    Il problema posto (per chi è in grado di capire un testo) non è quello di chiedere in perchè ed il percome di cosa avviene in casa PDL ma capirne i riflessi istituzionali e i problemi che a quel livello si pongono. Ma si sa i politici con la realtà vogliono avere pochi o nulli contatti per cui parlano d’altro o perche’ sono tonti o fanno i tonti.

  2. Povero Bragaglio, ha chinato il capo al diktat del partito sulle primarie per il candidato sindaco, quindi si impiccia degli affari degli altri ahahah a

  3. ora che il suo nome compare nella lista per le prossime elezioni politiche (2347esimo posto) pensa di essere Berlusconi in persona

  4. Fornasaretta l’ultimo commento l’ha scritto sicuramente qualcuno (o qualcuna) invidiosa che tu sia piazzata molto prima di lei in lista alla Camera! Non mollare!

  5. L’unica camera alla quale può aspirare è quella da letto. E poi, come potrà far ancora il cagnolino del Sindaco se sarà a Roma?

  6. Il problema è che chi è stato eletto nelle file del PDL in Consiglio Comunale, ma ha dichiarato ufficialmente di non farne ora più parte e di esser passato ad altra formazione politica non presente in Consiglio Comunale, o crea un nuovo Gruppo Consiliare (in 3 almeno) o si costitusce nel Gruppo Misto e non continua a far parte del Gruppo Consiliare PDL. Questione di onestà, chiarezza, trasparenza verso il mandato elettorale e istituzionale, da assolvere "con disciplina ed onore" come recita l’art.54 della Costituzione. Capito ?

LEAVE A REPLY