Gli studenti dell’Abba Ballini vanno a scuola da Unicredit

0

UniCredit organizza un incontro di formazione bancaria di base rivolto agli studenti dell’ITC Abba Ballini di Brescia. Il corso si terrà il 23 gennaio e vedrà la partecipazione di 120 alunni. Quest’appuntamento rientra nell’ambito di “In-formati”, il piano di educazione bancaria rivolto ai cittadini dei territori nei quali UniCredit opera e che si propone di contribuire ad accrescerne la cultura bancaria e finanziaria e con essa la capacità di realizzare quotidianamente scelte economiche consapevoli e sostenibili. Il corso, caratterizzato da contenuti e stile di linguaggio semplice e pratico, si pone l’obiettivo di fornire agli studenti le informazioni di base per l’accesso al credito da parte delle Micro Imprese e per un corretto e più consapevole rapporto con la banca, con particolare riferimento al contesto attuale e alle logiche sottese al processo di concessione del credito. “Abbiamo pensato a corsi di questo tipo – ha spiegato Monica Cellerino, Responsabile di Territorio per la Lombardia di UniCredit – per rispondere alle specifiche esigenze dei giovani e avviarli verso un più consapevole e corretto rapporto con la banca. Siamo fermamente convinti che la crescita economica di un territorio derivi anche da una maggiore conoscenza e consapevolezza dei consumatori e dei cittadini. Ecco perché, attraverso il programma “In-formati”, mettiamo a disposizione gratuitamente e senza finalità commerciale l’esperienza dei nostri collaboratori, i quali hanno aderito in modo del tutto volontario in ottica di condivisione e servizio alla comunità”.
“Il nostro istituto, fondato nel 1861, terzo istituto tecnico statale d’Italia, storicamente ha sempre svolto un ruolo prezioso per lo sviluppo economico della nostra città, formando molti valenti ragionieri – ha affermato Nino Mazzarella, preside dell’ITC Abba Ballini . Ancora oggi la nostra principale missione è quella di preparare i nuovi quadri in ambito amministrativo, finanziario e marketing, senza trascurare coloro, e sono tanti, che decidono di continuare gli studi nelle università. In una moderna didattica ci sembra essenziale completare la preparazione teorica, con attività laboratoriali e incontri con esperti e testimoni del mondo economico odierno; persone che sappiano presentare ai nostri giovani le sfide professionali più urgenti, in un settore sempre più globalizzato e concorrenziale. Consapevoli del ruolo rivestito dal settore finanziario, i nostri nuovi curricoli prevedono, nelle sezioni interessate, una curvatura del piano di studi di economia aziendale, che valorizzi in modo specifico il settore bancario. Ringraziamo sinceramente l’Unicredit per questa collaborazione che sostiene il condiviso sforzo di essere utili al progresso economico e civile di Brescia.”

Comments

comments

LEAVE A REPLY