Arrestati due giovani magrebini professionisti della coca

0

Doppio arresto per detenzione ai fini di spaccio di cocaina da parte della Squadra mobile di Brescia ai danni di due cittadini di origine marocchina, l’uno di 30 e l’altro di 24 anni. I due avevano stabilito il proprio quartier generale in un’elegante palazzina di Castel Mella dove tagliavano, confezionavano e vendevano la droga. Gli uomini della Mobile avevano messo gli occhi sul 30enne magrebino perché insospettiti da un tenore di vita troppo alto rispetto al sua occupazione ufficiale da badante e agli zero euro dichiarati all’Erario. Così hanno iniziato a pedinarlo, finché giovedì non l’hanno intercettato mentre circolava in via Ziziola, in città. A bordo dell’automobile anche il connazionale di 24 anni che, alla vista della Polizia si è dato alla fuga nei campi ed è stato fermato dopo poco. Il 30enne alla guida, invece, ha tentato di speronare con la propria l’auto dei poliziotti, senza preoccuparsi del colpo di pistola sparato in aria da uno degli agenti. La Polizia però l’ha pedinato finché non è riuscito ad arrestarlo nel centro commerciale Le Rondinelle di Roncadelle. Nell’auto i poliziotti hanno rinvenuto 60 grammi di cocaina. Il resto era nell’appartamento, insieme agli strumenti per il taglio e il confezionamento della droga.

Comments

comments

LEAVE A REPLY