I bresciani fanno penare Mamma Rai: uno su tre non paga il canone

0

Sono il 66,88% i bresciani che versano regolarmente il canone rai e quindi significa che parecchi mancano all’appello. Passando dalla città ai comuni la situazione cambia: si va infatti dal  virtuoso Paisco Loveno, dove non ci sono abbonati morosi. Pochi "traditori" di Mamma Rai anche a Paspardo, Barghe, Saviore dell’Adamello e Capovalle, che comunque registrano poco più dell’1% di non paganti. Chi invece fa penare la tv pubblica sono, come riporta il Giornale di Brescia, Moniga e Manerba con il 7,79% e il 7,60% di morosi; ma anche a  Longhena, nella bassa, non si scherza con il 7,14% dei ritardatari. Seguono  Castelcovati, con il 7%, e Collio (6,91%). Secondo il censimento, poi, è la Bassa ad amare ancora la tv pubblica (numero di abbonati), mentre tra le Valli, soprattutto in Valle Camonica, pare preferiscano altro. A Lozio, infatti, soltanto il 32,65% dei 245 nuclei famigliari possiede un televisore. Chi più chi meno, chi prima e chi dopo, sta di fatto che comunque, tra Brescia a provincia alla Rai arriveranno 38milioni di euro. 

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome