Areo scomparso, l’appello dei figli in rete: “Aiutateci a trovarli”

0

Quando i tuoi genitori spariscono nel nulla a bordo di un aereo che avrebbe dovuto riportarli da te aggrapparsi alla speranza è l’unica ragione che ti spinge ancora a lottare. E’ la stessa sensazione che provano Ottavio, Giacomo e Marco, Niccolò e Filippo, Cesare e Pietro, figli di Vittorio Missoni, Maurizia Castiglioni e della coppia di amici bresciani Elda scalvenzi e Guido Foresti. Figli che si rifiutano di rassegnarsi al tragico epilogo di un volo sparito nel nulla nel cielo venezuelano di Los Roques da ormai tre settimane. Per questo hanno deciso di affidare alla Rete un ultimo appello per aiutarli a continuare a sperare: “ Se qualcuno sa qualcosa aiutateci e inviate anche la minima informazione all’indirizzo mail: troviamoli@gmail.com”. Da tre settimane – scrivono i figli degli scomparsi – non abbiamo più notizie dei nostri genitori Vittorio Missoni, Maurizia Castiglioni, Elda Scalvenzi e Guido Foresti e dei due piloti venezuelani Hernan Jose Machan e Juan Carlos Milano. Nonostante l’intenso sforzo, di uomini e mezzi messi a disposizione dal Governo venezuelano, il consistente supporto del Governo italiano, non si è ancora chiarito cosa possa essere successo durante il volo del 4 gennaio scorso da Los Roques a Caracas. Ad oggi l’unica certezza che abbiamo sono le coordinate geografiche, che segnano il punto in cui l’aereo è sparito dai radar”. “Ogni giorno – continuano – ci domandiamo se per caso ci siano ulteriori informazioni che possano essere utili alle ricerche. Chiunque, in quella data, si sia trovato in quella zona a terra, in mare o in aereo, potrebbe aver notato qualcosa, pensando che fosse un elemento di nessuna importanza. Per noi e per le indagini qualsiasi dettaglio si possa aggiungere, è fondamentale».

Comments

comments

LEAVE A REPLY