Giornata della Memoria, Sel di Brescia: “Chi dimentica la storia merita di riviverla”

0

Chi dimentica la Storia, merita di riviverla. E’ con questo spirito che la sezione di Brescia di Sinistra Ecologia Libertà si accinge a celebrare, domenica 27 gennaio, la Giornata della Memoria. “Giacché non vogliamo dimenticare, né essere indifferenti a nessuna delle pagine dell’orrore che hanno segnato la Shoah – si legge in una nota – anche quest’anno ricordiamo l’abbattimento dei cancelli di Auschwitz onorando tutte le vittime dello sterminio nazifascista: ebrei, omosessuali, rom e sinti, slavi, pentecostali e testimoni di Geova, disabili, massoni e dissidenti politici e si stringe idealmente alla loro memoria”. Preoccupati dal proliferare di “nuove realtà associative dichiaratamente nazifasciste – continua la nota – Sinistra Ecologia Libertà s’impegna ancora una volta a denunciare e combattere ogni forma di razzismo, omofobia e fascismo. Oggi più che mai è necessario conoscere questi eventi per evitare che ciò che è successo in quegli anni si ripeta”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Ci sono anche persone che hanno subito violenze e morte da parte di partigiani, per vendette che colpirono anche dopo anni di guerra terminata. Queste persone cercano di dimenticare quello che successe, ma non per questo meritano di rivivere quei momenti. I morti e le violenze non vanno dimenticati ne da una parte ma nemmeno dall’altra. E chi nega questo merita molto peggio.

  2. i nazifascisti morti sono morti consapevolmente perchè la loro ideologia era basata sulla bestialità e sulla sottomissione miserabile a ideali antiumani; sapevano a cosa andavano incontro perchè odiavano per primi le persone che non la pensavano come loro. se poi c’è stata la vendetta, non avrebbero dovuto sorprendersi: hanno ricevuto quello che hanno dato.

  3. Oltre alla banalissima lezioncina con la profondità tipica della terza media io se fossi in te mi prodigherei nel ripasso della consecutio temporum perchè zoppica quanto le tue idee(se idee si possono chiamare i pensierini da history channel dei poveri che hai sfoderato)…

  4. A quando una gionata per gli ottanta milioni di vittime del comunismo, sensibilissimi e tenaci vestali della memoria col torcicollo?

  5. Perchè non la organizzi tu? Quando sei pronto ci avvisi. Nel frattempo porta rispetto per la giornata della memoria che già esiste (anche nei Paesi non comunisti: strano, eh?): proporre la gara a chi ha fatto più morti nel giorno in cui si celebra il ricordo delle vittime di uno sterminio è patetico ed oltraggioso.

LEAVE A REPLY