Mattanza di gatti a Maclodio: ecco il racconto di una lettrice di Bsnews.it

0

A Bsnews.it è arrivata la segnalazione di una lettrice che ci ha raccontato la triste mattanza di una ventina di gatti nel comune di Maclodio.

DI SEGUITO IL TESTO INTEGRALE DELLA LETTERA:

Volevo con la presente lettera comunicare un episodio che è avvenuto nella notte tra sabato 19 e domenica 20 gennaio, dove hanno avvelenato dei gatti che vivevano nella cascina di Torre Calini, nel comune di Maclodio, in cui io risiedo durante l’estate. Da domenica fino ad oggi, si sono trovati ventiquattro corpi disseminati nella cascina e nei dintorni. E’ necessario precisare che si tratta di gatti che da anni vivono qui, la maggior parte sono stati abbandonati negli anni, altri sono nati lì e gravitano tutti attorno alla cascina dove hanno sempre trovato chi forniva nutrimento e all’occorrenza assistenza sanitaria. Domenica mattina dapprima si sono trovati tre gatti morti nella corte e altri che stavano male nella stalla dove di solito dormono. Dalla sera della domenica e nei giorni successivi altri sono morti fino a raggiungere la cifra di ventiquattro. Pensiamo che si tratti di liquido avvelenato altamente tossico per i gatti, probabilmente mischiato al cibo o in una ciotola insieme all’acqua. I gatti hanno iniziato in un primo momento a stare male con la bava alla bocca e poi, dopo ore di sofferenza, è sopraggiunta la morte. Non sappiamo dove il liquido è stato sparso e in quale quantità, sappiamo solo dove i gatti sono stati ritrovati. Non ci sono riscontri diretti su chi abbia eseguito il fatto, tuttavia si fa presente che in diverse occasioni alcuni cacciatori che frequentano la località “Torre Calini” sono stati invitati con decisione ad allontanarsi perché recavano disturbo e costituivano pericolo per chi risiede e opera nella località indicata”.

Comments

comments

LEAVE A REPLY