Mattia Margaroli: “Un giovane sostenuto dai giovani e non solo”. Del Pdl

26

“Un giovane sostenuto dai giovani e non solo”, ad affermarlo è Tiziana Ippolito coordiamento provinciale dei giovani del PdL unitamente a Bruno Gorlani coordinamento cittadino e a tutti i giovani del movimento che si riconoscono in Mattia Margaroli, attuale presidente della Circoscrizione Ovest del Comune di Brescia. Un giovane di 27 anni che in questi ultimi quattro anni ha svolto il suo mandato in circoscrizione, “con grande impegno – si legge in una nota dei giovani del Pdl – caratteristica che fa di lui l’atteso candidato innovativo per le elezioni amministrative regionali della Lombardia nella lista del PdL”. “Un sincero ringraziamento a tutto il movimento giovanile, al coordinatore provinciale del PdL Alessandro Mattinzoli e al coordinatore regionale Mario Mantovani, agli amici di sempre e ai cittadini di Brescia, di quei quartieri che mi hanno visto crescere sia come politico che, soprattutto, come uomo.” Questo il primo pensiero di Margaroli che aggiunge “sono rammaricato per la mancata candidatura di Margherita Peroni, per tutti noi giovani è stata un punto di riferimento, sempre presente per guidarci nella crescita.” I prossimi impegni di Margaroli saranno nelle strade e nelle piazze, come dice lui “non comizi ma incontri, nei mercati rionali, nelle sedi delle associazioni di volontariato, sono quelle le persone da ascoltare, sono quelle le persone per cui dobbiamo impegnarci a migliorare il nostro mondo”.

Comments

comments

26 COMMENTS

  1. vi ricordate la furbizia elettorale delle scorse elezioni? i santini elettorali riportavano sia in circoscrizione sia in comune solo "m.margaroli" molta gente ha votato mattia perchè pensava di votare come presidente di circoscrizione il padre maurizio….. vecchie furbizie per una casta ereditaria!

  2. E invece è un bravo politico, ne ha tutta la stoffa. Ringrazia la Peroni che, non candidandosi, ha qualcosa come 15.000 preferenze "disponibili" sul mercato (elettorale): è quello che frequenterà prevalentemente, non i mercati rionali.

  3. LA Peroni che gira i voti a Margaroli ? Poi lui che ringrazia definendola un esempio o un punto di riferimento,non mi pare facesse parte del gruppo dei peroniani..

  4. Concordo con chi dice che questi giovani sono nati vecchi. Parlare poi che i voti della Peroni siano sul piatto di chi li voglia comprare, mi sembra una posizione un pò vecchia della politica, che dipinge LA GENTE COME DEI POLLI SOLO DA SPENNARE. Poi pensare che i giovani non abbiano occhi ed orecchie per vedere ancora peggio.

  5. Vedere la foto di certi candidati ci fa pensare ai dei berlusconini in erba . Penso a cosa hanno fatto per la città, e vedo solo fumo. Quanti Happy hours hanno frequentato, ve li posso anche ricordare ,ma nulla hanno dato e hanno da dare .

  6. Hai ragione! Ma come possiamo criticare gli altri se noi ci comportiamo come loro?? Candidature calate ed imposte dall’alto, frutto dei ragionamenti di risiko dei soliti 4 noti, di spartizione del potere tra amici e amici degli amici, deciso in barba alla volontà della base, della meritocrazia, dell’esperienza e della capacità dei candidati. Doti queste che a Mattia, come a Romele e molti altri, purtroppo mancano. Per un militante di lungo corso come il sottoscritto questo è l’ennesimo schiaffo. Mi fa male e mi spiace per il Presidente ma il mio appoggio stavolta non ci sarà

  7. Be arrivare davanti a Parolini o Cavalli non sarà cosa da poco, specialmente perché bisogna essere votatii in provincia non solo nella Ovest

  8. Io credo che finalmente c’è un giovane che si mette in gioco e ci mette i coglioni.
    Perchè non credere in lui!!!!
    Sono stufo di vedere sempre i soliti 4 volti che predicano, predicano e poi fanno solo i propri interessi.
    Vai Sig. Margaroli

  9. Sono contento di poter leggere un dibattito serio politico su questo sito, e sono altrettanto contento di poter vedere che ci sono ancora Giovani, che credono, ancora di poter cambiare la propria nazione e si mettono in gioco di prima persona.

  10. per se stesso.. patetico e ridicolo, TIPICO ESITO DI CHI COMINCIA A VENT’ANNI A FAR POLITICA E NON SMETTE PIù.. E LAVORARE MAIII!!!

  11. Scritti entusiastici e sgrammaticati. Chi scrive e’ il padre o il figlio? Certo e’ che pari sono. Lasciamoli a casa. Meglio: vadano a lavorare, se gli riesce.

  12. Qualcuno potrebbe cortesemente ricordare UNA cosa buona pensata e realizzata dalla Maestra Peroni o (mi rendo conto che la domanda è particolarmente difficile) dal papi Maurizio e che i Bresciani possano "toccare con mano" attualmente? Poi, magari, discutiamo di cosa ha fatto e potrebbe fare l’allievo Mattia.

  13. Certo che Mattia ha del coraggio ad mettersi in gioco nel PDL di oggi. E’ un ragazzo in gamba, chiunque lo abbia consciuto, e visto all’opera come amministratore sa che energia mette in quello che fa. se si prende a cuore un problema, ci lavora con impengo, ciò che promette mantiene. Porta avanti un’idea di politica di servizio per la comunità rara in questi tempi. Tanti auguri

  14. il vero problema di questa gente è dato dal loro impegno, se…prende a cuore un problema…ci lavora … con il distacco dalle ideologie,intese nel condividere una provenienza culturale,lo spacchettamento della società in bisogni e non in idealità…ha portato a divenire tutto un problema …che se interessa a molta gente, viene preso in considerazione, dai politici,a secondo della base elettorale che interessa …e viene discusso ..ma bisogna pensare che …un marciapiede se serve …non è di destra ne di sinistra e non serve ad una persona sola….e non abbiamo bisogno di questi politici per risolvere i problemi .

LEAVE A REPLY