Frana Rocca d’Anfo, stamane la riapertura della strada

0

(a.c.) Rimosso il materiale pericolante, e concluse le operazioni di posa delle reti metalliche a protezione dai massi, la strada SPBS237 "Del Caffaro" è tornata ad essere percorribile da stamattina alle 6.30.

La positiva notizia arriva a margine di un’altra giornata di frenetici lavori da parte della Siscom di Arona, la ditta impegnata nella messa in sicurezza del versante sopra la strada. A margine dell’ultimo sopralluogo effettuato nel pomeriggio di ieri dal geologo della Provincia di Brescia, Claudio Colombi, e della sua relazione sullo stato dei lavori, i sindaci dei comuni interessati hanno deciso di ritirare l’ordinanza di chiusura. 

Polemiche terminate? No, il presidente del Broletto Daniele Molgora in una dichiarazione riportata stamane da Bresciaoggi: «Abbiamo vinto la battaglia contro la burocrazia romana: la Provincia riapre al traffico la strada senza attendere l’incontro in Prefettura previsto per martedì. Dobbiamo ringraziare per la collaborazione la Comunità montana della Valsabbia e il Comune di Bagolino, e ricordare che gli enti locali sono taglieggiati dallo Stato, ma molto più efficienti dello stesso. Senza lo Stato di mezzo avremmo aperto la provinciale ancora giovedì scorso, perchè siamo consapevoli dei disagi causati alla popolazione e all’economia».

Lunedì 4 febbraio si terrà l’incontro previsto tra amministratori bresciani e trentini, organizzato per discutere del futuro della strada, per trovare soluzioni definitive. 

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY