Gitti (Monti): i soldi dell’Imu? Sbagliato dire che finiranno a Mps

0

Con una nota Gregorio Gitti, candidato numero due nella lista Scelta civica con Monti nel collegio Lombardia 2 per la Camera dei deputati, si esprime sulla questione dei Monti Bond a Monte dei Paschi di Siena.

ECCO IL TESTO DEL COMUNICATO

“Bisogna chiarire agli italiani che i soldi pubblici che, attraverso i Bond, saranno erogati dal Ministero del Tesoro, dopo il parere vincolante positivo della Banca d’Italia, non saranno «regalati» alla Banca Monte dei Paschi di Siena, ma saranno «prestati», con un rilevante tasso di interesse pari al 9% su base annuale, allo scopo di salvaguardare la patrimonializzazione dell’Istituto nell’interesse, soprattutto, dei piccoli risparmiatori e dei correntisti. Non è vero, dunque, come sostiene in modo strumentale il centrodestra, che i soldi incassati dallo Stato con l’IMU saranno utilizzati per salvare quella Banca.

L’anticipazione al 2012 dell’imposta sugli immobili – inventata dal Pdl e dalla Lega che soltanto poco più di un anno fa, la indicavano, ingannando gli italiani, come strumento privilegiato del federalismo fiscale – è servita solo per colmare lo sbilancio della finanza pubblica causato dal Governo Berlusconi”.      

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Che dice, professore! Se i soldi sono prestati, come fanno a salvaguardare la patrimonializzazione ? A fronte di un flusso positivo resta, ovviamente, il debito, per cui l’operazione non varia il patrimonio. Soltanto un eventuale "regalo" di denaro, lo aumenterebbe . "Causa patrocinio non bona, peior erit". Sbilancio della finanza pubblica? Scusi, come parla? Che significa?

  2. E se per caso, puro caso, casissimo, l’istituto non potesse ripagare il prestito e venisse in futuro nazionalizzato? Chi pagherebbe, alla fine, il "prestito"? Gli italiani?

  3. L’Italia è, come si sa, indebitata per circa 2000 miliardi di euro. Trova normale che il Tesoro presti denaro, professore? Il tasso del 9% sarebbe alto? Segno evidente che il rischio è reputato alto. Perché MPS non fa ricorso al credito interbancario o non colloca le sue obbligazioni sul mercato? Perché, quasi certamente, nessuno sarebbe disposto a prestarle denaro a quel tasso, che non è alto, bensì basso rispetto al rischio. Ma Mps è cosa di sinistra, per cui si nega anche l’evidenza…
    N’est pas?

  4. Sbilancio della finanza pubblica ? Mai sentito, forse voleva dire equilibriodi bilancio cioè saldo tra risorse pubbliche al netto dei prestiti e spese pubbliche. In quanto al regalo al Monte dei Paschi fatto da Monti (con la bendizione di PD e PDL, ricordiamolo) è interessante sapere che non ha scadenza, è perpetuo, e prevede sì interessi progressivi fino al 15% ma la possbilità di rimborso per 2012 e 2013 con emissione da parte di MPS di altri Monti-bond. Quindi, se la banca non realizza profitti deve emettere nuove azioni al prezzo di mercato, massacrando i futuri redditi di esercizio. Tanto valeva, professor Gitti, chiedere direttamente al mercato di realizzare il salvataggio di MPS e non a noi cittadini con l’IMU. Ma piangeva la Fondazione e piangeva la politica. Professor Gitti, se il buongiorno si vede dal mattino…

  5. …e farsi dare qualche lezioncina di economia dal suocero, invece di spararne di cosi’ grosse? (poera Italia, avrebbe detto mio nonno che, ahilui, gia’ si era trovato un Gitti in parlamento…)

  6. Ma ghé riat Marconi o…….è lo stesso Gitti advisor di fusioni/incorporazio ni,ecc il cui padre è già stato presidente della provincia, deputato DC, vicepresidente della Camera, suocero di Bazoli (Intesa-S. Paolo, ecc, ecc, ecc) ????? Però il posto sicuro senza bisogno della campagna elettorale non fà così schifo? Né!! allora il porcellum è ideale

LEAVE A REPLY