Nonostante la crisi i bresciani non hanno rinunciato a smartphone e tablet nel 2012

0

Un settore che di certo non va in crisi è quello dell’informatica: smartphone e tablet sembrano essere irrinunciabili. Lo dice il rapporto dell’Osservatorio Findomestic, che mostra una contrazione nelle immatricolazioni di auto nuove – nel 2010 a Brescia sono state 9.093, e sono ferme a 7.408 nel 2012, con una variazione negativa del 25% – e dei motocicli con un meno 22,6%. Come riporta il Giornale di Brescia si spende meno anche per gli elettrodomestici e per i mobili, mentre la tecnologia è l’unica a registrare un segno positivo: per quest’ultima voce una famiglia bresciana ha speso in media, nel 2012, 94 euro (+2%).

Comments

comments

LEAVE A REPLY