Rolfi: operazione condotta in modo magistrale dalla Polizia locale

7

Si è tenuta questa mattina in Procura la conferenza stampa di presentazione dell’operazione Vento d’Oriente, coordinata dal Procuratore della Repubblica Aggiunto dott. Sandro Raimondi ed effettuata negli ambienti dei centri massaggi cinesi, che ha portato al sequestro di beni per circa 2,5 milioni di euro e alla denuncia di 16 persone per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione e associazione a delinquere di stampo mafioso. Sul tema è intervenuto Fabio Rolfi, vicesindaco e assessore alla Sicurezza del Comune di Brescia..

“Desidero complimentarmi con Raimondi e con gli agenti della Polizia locale e delle forze dell’ordine per il lavoro di intelligence e per le modalità di intervento. – ha dichiarato Fabio Rolfi – Mi preme evidenziare come la collaborazione e l’interazione tra forze dell’ordine, voluta dall’ex ministro Maroni con il patto Brescia sicura, abbia portato ancora una volta a dare una spallata decisiva alla criminalità organizzata".

“Questa operazione, che fa seguito a un altro importante intervento effettuato nei giorni scorsi, è una vera e propria batosta per la prostituzione e la criminalità di matrice cinese – prosegue il vicesindaco – La fase investigativa è durata diversi mesi e ha consentito, anche grazie all’utilizzo di strumenti tecnologici all’avanguardia, di arrivare a denunciare ben 16 persone, a sequestrare beni per oltre 2,5 milioni di euro e a sigillare numerosi centri massaggi. Gli agenti della Polizia locale hanno fornito un contributo fondamentale per poter ricostruire con precisione tutti i ruoli dell’organizzazione. Questo significa che una Polizia locale efficiente con personale preparato e adeguatamente formato è una imprescindibile risorsa per la sicurezza della città. I risultati dell’operazione presentata stamattina sono l’ennesima conferma di come l’indirizzo politico scelto dall’Amministrazione comunale in materia di sicurezza sia quello giusto, avendo portato a una piena valorizzazione delle risorse umane del Corpo di Polizia locale”.

Comments

comments

7 COMMENTS

  1. Non c’è verso. Come Polizia di Stato o Carabinieri fanno un’operazione brillante, Rolfi fa capolino cercando di arrampicarsi sul carro altrui. La smetta di fare il Paolini padano: si copre di ridicolo.

  2. FERMATELO, E’ IL DECIMO COMUNICATO STAMPA DI OGGI, SE VA AVANTI COSI’ DOMANI SARA’ SUL LAGO DI GARDA A SEPARARE LE ACQUE…

LEAVE A REPLY