Sala (Maroni): in Regione mi batterò per sbloccare la questione deroghe

0

Alessandro Sala, capolista della civica che sostiene Maroni presidente per la Regione Lombardia, durante gli incontri con la gente e i cacciatori previsti nelle tappe della sua campagna elettorale, ha ribadito il suo impegno sul fronte “deroghe”. Un tema, che da anni vive di molte aspettative e di altrettante delusioni. “Non posso promettere miracoli – ha commentato l’ex assessore provinciale Sala – ma una cosa posso assicurarla: il mio impegno per superare le difficoltà che ogni anno si frappongono al raggiungimento dell’obiettivo sarà deciso e costante, Voi sapete che uno degli ostacoli da superare è il silenzio dell’Istituto superiore per la ricerca ambientale (Ispra) quando gli viene chiesto di indicare la cosiddetta “piccola quantità” delle singole specie derogabili secondo le prescrizioni della Direttiva europea. Ebbene – ha concluso Sala – ad evitare che il mancato pronunciamento di Ispra sia ogni volta un muro invalicabile, mi batterò in Regione perché venga istituito al più preso l’Osservatorio faunistico regionale, che possa sostituirsi all’Istituto inadempiente nel quantificare, per ogni specie in deroga, i capi ammessi al prelievo venatorio”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Veterinario senza titoli e sindaco bastonato a Palazzolo dalla sua stessa maggioranza, cerca poltroncina in regione, scopo sopravvivere.

  2. Il tutto per derogare ad un divieto imposto dall’Unione Europea che il senso di legalità di un paese civile dovrebbe rispettare e basta. Ma i cacciatori votano, così come votano i farmacisti, gli allevatori, gli architetti. Bisogna far contenti un po’ tutti, no ?

  3. Avete mai girato per il deserto dei boschi ? L’incontro con un animale è evento raro e costui chiede ancora il voto a chi vuol sterminare anche gli ultimi residui di natura vivente….Che tristezza e pochezza umana da parte di un cercatore di poltrone che ha trovato un ennesimo accasamento pur che sia.

LEAVE A REPLY