Due Paroli e due Margaroli: sfida tra fratelli per la Loggia

8

Se Gianfranco Paroli, fratello del sindaco Adriano, sarà candidato sindaco nella lista antimovida, il suo capolista sarà Roberto Margaroli, fratello del’Assessore Maurizio. Roberto Margaroli, 58 anni, ne dà notizia ufficiale su facebook con tanto di foto e cv. Uniti nella lotta contro la movida i due sono pronti a sfidare i parenti alle elezioni. Come riporta il Corriere, se fratello Adriano tace, l’altro Maurizio Margaroli dice la sua "Ognuno è libero di mettersi in gioco in politica, ma è sbagliato farsi usare da soggetti per i quali non ho stima e per una campagna di delegittimazione di un lavoro straordinario fatto dal Comune al Carmine – e aggiunge – Complimenti per l’operazione di marketing, mi auguro solo che mio fratello non si faccia usare contro le sue idee".

Comments

comments

8 COMMENTS

  1. Operazione di Marketing? Come quella del figlioletto in circoscrizione? ah no quello è nepotismo… o reinserimento lavorativo per soggetti svantaggiati? Direi che i Paroli e i Margaroli hanno già fatto abbastanza danni… o no?

  2. Forse i due fratelli candidati non ci stanno ai giochetti dei loro parenti in carica. Ma come può dare fastidio il motto dare voce? Non è che ci vogliono bendare la bocca e gli occhi per non urlare e non vedere?

  3. In effetti sono appena i Paroli e i Margaroli a sfidarsi perché, come lei dimostra, i politici usano aiutarsi tra loro. Sarà che i due fratelli avversari non fanno parte della Compagnia delle Opere?

  4. avete distrutto il carmine, ora è più sporco, aumentati gli spacciatori, le mignotte, la gente non dorme più e avete il coraggio di dire che avete fatto qualcosa? si forse per qualche amico che ha aperto il bar e che ha affittato i negozi ma il quartiere è tornato indietro di 10 anni!

  5. In sostanza il margaroli saputo manda a dire al fratello che si fa manipolare, ergo che ha una personalità debole, solo perché non si aggrega al suo carro. Oltretutto si farebbe manipolare da soggetti indegni: chi è degno e chi no, ovviamente lo decide lui, dall\’alto della sua scienza, cultura e senso morale. Guasta tanta presunzione in un personaggio così piccolo. E\’ ben vero, però, che al soggetto posssiamo ascrivere il merito di aver dato la sveglia al Carmine programmando un\’estate, quella scorsa, sulla base di rumori e schiamazzi a 100 decibel fino a notte inoltrata. Imparino il fratello e i due disistimabili da chi li sovrasta per cultura e senso civico. O no?

  6. Certo che è, grandiosa la cultura dei giovani di questa giunta. il Carmine, che è anche sede universitaria, inizia a vivere solo dopo le 22 per lo sballo o meglio per diversi tipi di sballo (prima non esiste un bar decente aperto per fare merenda o bersi un caffè); poi il Comune, da grande coerente, elargisce borse di studio da 6000 Euro ad una delle Bestie di Satana per lo più omicida. Meditate meditate. Dopo vanno a tenere conferenze su come educare i giovani!!!!!!

LEAVE A REPLY