Camionisti rumeni in protesta. Vogliono i loro stipendi arretrati

0

Sono diciotto i camionisti che stanno portando avanti da dodici giorni nell’autoparco di Brescia Est una protesta accesa: hanno requisito i mezzi alla ditta per cui lavorano in attesa di veder pagati gli stipendi arretrati. "Ci devono circa quattromila euro a testa", racconta F. D. al Giornale di Brescia. I camionisti sono rumeni, ma vivono e lavorano nel Bresciano da anni. Formalmente, sono dipendenti della International Rail Road Transport srl di Arad, in Romania ma la loro protesta è rivolta a Mario Tosi, responsabile della sede bresciana del sindacato TrasportoUnito, e gestore del camion della Tosi Intermodale, chiusa nel 2010. Ma lui risponde  che ha ceduto la proprietà ai rumeni e quindi non c’entra nulla. La diatriba su chi deve pagare cosa è aperta, ma i rumeni non hanno intenzione di molare la protesta finchè non avranno visto i loro soldi.

Comments

comments

LEAVE A REPLY