Flavio Bonardi (Fratelli d’Italia) trova l’appoggio dei fuoriusciti da Futuro e Libertà, rappresentati da Laura Castagna

0

Gli ex Fli della Provincia hanno deciso di appoggiare nella prossima tornata elettorale Flavio Bonardi : la conferenza stampa di presentazione del sostegno a Bonardi si è tenuta ieri nella sede di Fratelli d’Italia di via Pusterla, alla presenza di militanti fuoriusciti da Futuro e Liberta, rappresentati da Laura Castagna, e da Deborah Festa, dell’associazione "Un sorriso di speranza", accompagnata dal fratello Francesco, ex militante del gruppo giovani di An. “Siamo usciti da Fli perché sono stati letteralmente traditi i principi fondamentali per i quali avevamo creduto nel progetto: trasparenza, etica, meritocrazia – ha spiegato Castagna -. Questi valori non sono stati condivisi dai vertici del partito, preoccupati solo di salvaguardare le proprie poltrone. Il progetto di Fli è fallito”.“La nostra volontà ora – continua – è quella di impegnarci nella costruzione di un nuovo centro destra, ed è per questo  che  abbiamo deciso di appoggiare Flavio al 100 per cento. E’ giovane, corretto e in questi anni è rimasto vicino ai cittadini, realizzando moltissimi progetti”.A sostegno delle parole di Laura Castagna sono poi intervenuti altri ex  militanti provenienti da tutta la Provincia, che hanno sottoscritto in pieno le motivazioni della scelta di appoggiare Bonardi, ma anche le ragioni della fiducia nella sua persona. Dal canto suo Bonardi ha ribadito il suo grazie agli intervenuti e ai vertici di Fratelli d’Italia, Beccalossi e Labolani, che hanno concesso carta bianca nella gestione della campagna elettorale. Tornando poi al programma Bonardi ha ribadito: “Inutile elencare troppe tematiche, le mie aree di intervento, con l’aiuto dei presenti e di chi vorrai sposare questo progetto di un centro destra nuovo e onesto, saranno il lavoro, la formazione, l’aiuto alle famiglie e in particolare a quelle sofferenti per la presenza al loro interno di persone disabili” .

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Vuoi vedere che anche il progetto e’ carta bianca? Due debolezze non fanno una forza. Il candidato sarebbe esperto in scuola e formazione perche’ e’ applicato nella segreteria di un istituto professionale?

  2. Un assessore uscente del calibro di Labolani e un’ onorevole, già vicepresidente della Regione, due volte candidata Sindaco a Brescia, più volte consigliere comunale cone la Viviana concedono carta bianca al povero Flavio per gestire la campagna elettorale. Almeno qualche cubo bianco, qualche Bigio, qualche berlusconiano "fagliela vedere". Niente.

  3. Stante il loro concetto molto “elastico” dell’etica e della morale, non hanno difficoltà a trovare compromessi per giustificare e rendere “corrette”le loro scelte. Complimenti

  4. La voce …. Zero compromessi e niente accordi , al contrario di altri !!!!!!!! Al momento giusto la verità la cantiamo noi ….

  5. a Lara…..Se per zero compromessi e niente accordi si intendono le poltrone non ottenute,cantate pure……questi sono i vostri principi fondamentali che Vi portano a cambiare veste continuamente.

  6. Sono contento che i nostri "cugini" del Fli siano tornati a casa, e sono anche più contento che sostengano Bonardi Flavio.

  7. Credo personalmente nella scelta di queste persone, io ho avuto modo di avvicinarmi alla realtà di FLI a Bs e visto come funzionavano le cose ho preferito andarmene. Gente che sparla dietro ad un altra, gente che va gente che torna, favoritismi, voltafaccia; ecc. Per mezzo di alcuni amici ho saputo addirittura che qualcuno/a di loro e’ andato addirittura a bussare alla porta di qualcuno ( e non dico chi) per chiedere di avere qualcosina ….. ma ahimè senza ottenere niente ed e’ rimasto/a in FLI a Bs! …. Senza parlare della coerenza di alcune persone!!! Quindi ritengo abbiano fatto benissimo a dare le dimissioni da un partito fantasma

LEAVE A REPLY