Quote latte, multe per 400 milioni di euro dall’Unione Europea

11

Ammonta a quattrocento milioni il valore delle multe per le quote latte che hanno accumulato Brescia e provincia in 30 anni. Una cifra in parte saldata, ma mancano ancora 90 milioni. Il territorio infatti produce il 12% del latte italiano e questa è la cifra in percentuale rispetto all’ammontare complessivo nazionale delle multe che è di 4,5 miliardi.  Come riporta il Corriere ogni bresciano si trova a pagare "una tassa indiretta di 75 euro per colpa di chi per anni ha prodotto più latte di quanto gli era concesso – tuona Francesco Bettoni, presidente di Confagricoltura Lombardia. Sottolineando l’ingiustizia tra coloro che "per anni non hanno mai pagato le multe che doveva pagare, trovando l’appoggio di qualche forza politica" rispetto a coloro che hanno sempre rispettato la legge. Non risparmia critiche anche il presidente regionale di Coldiretti, Ettore Prandini: "è stato un danno enorme per la stragrande maggioranza degli onesti allevatori, il 95 per cento, che per rispettare la legge hanno fatto sacrifici enormi, hanno acceso mutui e hanno pagato per mungere le loro vacche".

 

Comments

comments

11 COMMENTS

  1. i piú incazzati sono gli allevatori ONESTI che invece hanno pagato fior di soldi per essere in regola. la lega ha protetto i furbi…. ma con i soldi nostri e degli onesti

  2. A conferma che la parola rispetto della legalità non significa solo non delinquere, non spacciare, non rubare o non fare parte della criminalità organizzata.

  3. se il 75 delle mie tasse dovete usarle per pagare le multe delle quote latte, la scuola privata della moglie di bossi, le cartucce del consigliere, le playstation a renzo … allora meglio che le mandiate a roma …

  4. 4 miliardi sono esattamente la sessa cifra dell’ IMU. praticamente abbiamo dovuto pagare l’imu per pagare le multe dei furbetti della lega.

  5. I maligni sostengono che alcuni di quelli col debito più sostanzioso, a Roma e negli altri parlamentini, siedono tra i banchi dei patagni

  6. Chi ha scitto qui sotto dimostra di non sapere niente sulle quote latte. Parlate a vanvera di un problema che risale dal 1984 addossando alla Lega colpe non sue, quando lo stesso Zaia nei 2 anni da Ministro ha risolto gran parte dei problemi (peraltro in quei due anni non ci furono sforamenti). Ai lettori di sinistra si consiglia quindi di evitare la demagogia e concentrarsi di più su MPS, scandalo ora sotto i riflettori ma su cui già qualche anno fa il solo Borghezio fece notare l’elevato costo di acquisto di Antonveneta!

  7. un altro esempio della lega lazzarona spendaccione con il deretano sulla poltrona a blaterare frasi da bar ai poveracci che ancora ci credono. sveglia bresciano, molla la lega!

LEAVE A REPLY